EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
24 Aprile 2016

Renzi firma il “Patto per la Campania”: “Finito il tempo in cui si buttavano via i fondi europei”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A Napoli il presidente del Consiglio Matteo Renzi firma il “Patto per la Campania” con il governatore campano Vincenzo De Luca. Insieme a loro anche il sottosegretario De Vincenti. In mattinata il premier ha visitato con la moglie gli scavi archeologici di Pompei.

ANSA/CESARE ABBATE

ANSA/CESARE ABBATE

“E’ finito il tempo in cui si buttavano via i fondi europei”. Lo dice il premier Matteo Renzi nella conferenza stampa dopo la firma del patto per Napoli con il governatore della Campania De Luca, presente il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti. Il ‘Patto’ impegna il Governo a una serie di investimenti, concordati con la Regione, in numerosi settori: infrastrutture, cultura, ambiente, attività produttive. “Finalmente – ha sottolineato il premier – si fa sul serio, l’epoca degli sprechi la mettiamo in soffitta facendo le cose serie partendo dal Mezzogiorno”. E, ancora “C’è un senso di riscatto in Italia”.

Gli investimenti annunciati nel Patto per la Campania “sono una risposta di medio-lungo periodo all’emergenza criminalità”. Lo ha ricordato Matteo Renzi, a due giorni dall’ultimo raid di camorra nel rione Sanità. “Se crei le condizioni per gli investimenti e la spesa dei fondi pubblici – ha aggiunto il premier – e crei lavoro, opportunità in modo non episodico, dimostri che la politica ha un senso”. Dopo la firma del Patto, Renzi ha incontrato una delegazione del rione Sanità.

Presenti nella sala della prefettura partenopea molti esponenti del Pd: il sottosegretario alla Giustizia Gennaro Migliore, il segretario del partito in Campania Assunta Tartaglione, l’europarlamentare Andrea Cozzolino, i parlamentari Teresa Armato e Luigi Famiglietti, i consiglieri regionali Mario Casillo e Lello Topo, il vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola. In mattinata Renzi, in compagnia della moglie Agnese, inoltre, ha visitato a sorpresa gli scavi archeologici di Pompei. Il premier, accompagnato dal soprintendente Massimo Osanna e dalla direttrice degli scavi Grete Stefani, è entrato negli scavi dall’ingresso nei pressi dell’Anfiteatro, visitando la mostra “Mito e Natura” e quella dal titolo “Egitto Pompei”, allestita negli spazi della Palestra Grande.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127