EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
23 Aprile 2016

L’Epikure Luino Volley verso la promozione, intervista a Cagliani: “Una società solida per costruire il futuro”

Tempo medio di lettura: 5 minuti

A tre partite dal termine del campionato l’Epikure Luino Volley, questa sera a Germignaga, affronterà la Colombo Impianti Mezzana Corti che naviga nelle zone basse della classifica, ma ha rinforzato il proprio organico. Sarà proprio questa l’incognita di una partita che vede comunque le luinesi favorite. Con la promozione ad un passo ed un vantaggio dalla terza di ben sei punti, siamo andati ad intervistare il presidente della Luino Volley, Roberto Cagliani. Ecco le sue parole sulla stagione che sta volgendo al termine e sul progetto della sua società, con un occhio al futuro.

L’Epikure Luino Volley fa la grande: netto 3-0 alla Mtv Marina Militare e secondo posto conquistato

L’Epikure Luino Volley verso la promozione, intervista a Cagliani: “Una società solida per costruire il futuro”. Questa sera, alle ore 20.45 presso la Palestra di Germignaga in via ai Ronchi 1, l’Epikure Luino Volley giocherà contro le pavesi della Colombo Impianti Mezzana Corti. Una partita che vede le luinesi partire con i favori del pronostico, ma le ospiti nelle ultime settimane si sono rinforzate e puntano alla salvezza in Serie D, dopo un campionato non all’altezza delle aspettative. Così, Candeliere e compagne sono pronte a vendicare la sconfitta di sabato scorso, subita per mano della Mtv Marina Militare che attualmente si trova al terzo posto in classifica. Le prossime tre partite, anche guardando agli altri gironi, saranno fondamentali per raggiungere un obiettivo tanto lontano ad inizio stagione, quanto nel corso degli ultimi mesi. Big match, invece, per le dirette avversarie delle ragazze di coach Lisanti visto che a Jerago con Orago si affronteranno Vanilla Besnate Orago e Mtv Marina Militare, rispettivamente al quarto e terzo posto in classifica.

Proprio per questa ragione ecco l’intervista fatta al presidente della Luino Volley, Roberto Cagliani.

Ti aspettavi questa stagione da parte della prima squadra? Come sta andando?

Siamo partiti con l’obiettivo della salvezza e trovarsi dall’alto a guardare il basso è una bella sensazione. Sicuramente nessuno se lo aspettava, al massimo metà classifica, ma al secondo posto no.

Quando avete avuto la consapevolezza di poter fare un campionato di questo tipo?

Io credo dopo un sette, otto partite, perchè vedendo i nostri risultati e quelli degli altri, classifica alla mano, abbiamo detto “beh, allora possiamo giocarcela con tutti, non è così fuori dalla nostra portata questa Serie D”.

Salvo scongiuri, infatti, siete vicini alla promozione… mancano tre partite e siete secondi a sei punti dalla terza…

Sulla carta le partite sono abbordabilissime. C’è l’incognita della gara di questa sera contro la Colombo Impianti perchè hanno rinforzato l’organico e, uscendo dalla sconfitta di settimana scorsa, potrebbe esserci anche un contraccolpo psicologico. Noi siamo tranquilli, quasi in una botte di ferro, perchè nel campionato di Serie D ci sono sette gironi, passano dieci squadre; dunque sono le sette prime migliori classificate e le tre migliori seconde. Attualmente noi siamo la seconda miglior seconda, e la terza miglior seconda è staccata di qualche punto da noi. Può essere che rimaniamo seconda miglior seconda. Io dico che all”80% la possibilità di conquistare la promozione ormai c’è. Per non riuscirci, ci deve essere un tracollo insomma…

Com’è cambiata la gestione organizzativa-economica rispetto alla scorsa stagione con il salto di qualità in Serie D?

L’impegno organizzativo si è alzato, ma neanche più di tanto. Non è stato uno shock come si poteva immaginare. All’inizio si poteva dire “entriamo in un mondo nuovo per noi, non lo conosciamo…”. La cosa in più rispetto all’anno scorso è organizzare le lunghe trasferte, ma per il resto non è cambiato più di tanto. A livello economico, invece, eravamo a conoscenza dell’aumento di qualche costo a livello gestionale, ma lo abbiamo coperto abbastanza bene, anche grazie agli sponsor che ci hanno dato una mano. L’Epikure è stato fondamentale anche quest’anno.

Le ragazze, invece, come vivono questa possibile seconda promozione in due anni?

Loro sono euforiche, le ragazze sono concentrate e la mentalità è quella giusta. Sono convinte.

Una cosa che stupisce, venendo a Germignaga, è il calore del pubblico che vi supporta in casa in un modo indescrivibile. Da cosa deriva questo affetto secondo te?

Penso sia frutto di cinque anni di lavoro… di buon lavoro. Alla fine siamo riusciti a far innamorare la gente a questo sport e abbiamo creato un ambiente florido, favorevole, dove la gente ci si è ritrovata. Non ultimo, a differenza del calcio, per citarne uno, si tratta di un pubblico molto più corretto. Non ci sono mai scaramucce o litigi, sia da una parte che dall’altra è difficile trovare tensioni, sia che si vinca, sia che si perda. Questa è insito alla pallavolo, non trovi mai una tifoseria ostile o cattiva.

Un aspetto molto importante per una società come la vostra è senza dubbio il settore giovanile. Come lo stato sviluppando? Continua ad essere una priorità assoluta?

Questo è sempre stato un aspetto fondamentale della mia gestione. Dovrebbe essere la base di ogni società e cercare di dare la possibilità a tutti i bambini e bambine di poter provare e giocare a pallavolo è importantissimo. Bisogna cercare di creare un ambiente favorevole per far sì che questo avvenga quotidianamente. La promozione è solo una soddisfazione in più da parte della dirigenza e delle ragazze. Quelle che giocano nelle Under, invece, devono vivere le partite, giorno per giorno, con la stessa determinazione e voglia di giocare come accadeva l’anno scorso in Promozione.

Altre società sportive, sul territorio luinese, hanno problemi con le strutture. Voi in che modo gestite le squadre tra allenamenti e gare in questo senso?

Quest’anno abbiamo avuto un approccio diverso con le istituzioni. Io penso che siamo maggiormente ascoltati, sia da Luino che da Germignaga. Per Germignaga, però, i rapporti erano già consolidati, ma anche Luino credo che quest’anno si sia mosso bene. Non ultimo una collaborazione sulle strutture tra associazioni e comune. Tutte le amministrazioni, però, sono in difficoltà nell’affrontare i nostri problemi, ma fortunatamente il confronto è sempre aperto. Forse sarebbe importante che noi società sportive del territorio indicassimo un referente che possa far gli interessi di tutti e si prenda in carico tutte le questioni legate allo sport.

Quali difficoltà, invece, hai riscontrato nel corso di questa stagione nella gestione della società?

Strutturare una società come la Luino Volley non è facile, crescere insieme è necessario ma bisogna farlo per gradi ed è un lavoro certosino. Non si può pretendere da una stagione all’altra di trasformare tutto. Penso che se si vuole raccogliere un frutto è necessario piantare il seme, zappare, curare la pianta, darle tutte le attenzioni e, solo dopo tutto questo, si potrà raccogliere i frutti. Se raggiungessimo la promozione dalla Serie D alla Serie C possiamo solo dire che questo è il risultato del lavoro fatto in questi cinque anni, supportati da uno staff tecnico di primo livello.

Guardando al passato e al presente, quale prospettiva hai per il futuro?

Siamo partiti nel 2011 con un progetto e in questi anni abbiamo raggiunto, step dopo step, gli obiettivi prefissati, anche in anticipo. Questo è avvenuto grazie ad una sinergia: le atlete che ci hanno messo del loro, i tecnici che hanno lavorato in maniera egregia e, soprattutto, grazie ad una società che ha dato il massimo sostegno per poter arrivare a questi obiettivi. Se dietro al lavoro tecnico non c’è una società che ti supporta, non si va molto lontano. Questo lo vediamo in qualsiasi ambito sportivo. Per costruire ci vogliono anni, per distruggere un attimo e per ricostruire nuovamente ci vuole ancora un sacco di tempo.

Le partite della 24esima giornata di campionato Girone C Serie D Lombardia: Metalgiemme Arcus – U.s. Marnatese, Innowatio Foppapedretti – Junior Tromello 2009, Vanilla Besnate Orago – Mtv Marina Militare, Epikure Luino Volley – Colombo Impianti Mezzana Corti, Volley Excelsior Bergamo – Uyba Futura Busto, Asd Cus Pavia – Vero Volley Cislago, Asd Pallavolo Rho – Domus Novacafé Ambivere.

Classifica Girone C Serie D Lombardia: Domus Novacafé Ambivere 65; Epikure Luino Volley 56; Mtv Marina Militare 50; Vanilla Besnate Orago* 48; Junior Tromello 2009 45; Asd Cus Pavia 35; U.s. Marnatese* 32; Asd Pallavolo Rho 31; Uyba Futura Busto 30; Innowatio Foppapedretti 23; Colombo Impianti Mezzana Corti 22; Vero Volley Cislago 20; Metalgiemme Arcus 13; Volley Excelsior Bergamo 10.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127