EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
23 Marzo 2015

Grantola, arrestato un ragazzo 18enne. Ieri sera ha danneggiato cinque autovetture

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Continuano con profitto i controlli dei carabinieri della Compagnia di Luino. E’ stato arrestato ieri notte, nei pressi del Cinema “Mignon” di Grantola, un ragazzo 18enne, di origini marocchine, reo di aver danneggiato ben cinque autovetture in quella zona. Dopo esser stato condotto in Caserma, gli è stato convalidato l’arresto dal Tribunale di Varese nella mattinata odierna, mentre ora il giovane è stato liberato e verrà giudicato con rito direttissimo nel prossimo mese di aprile. A Cunardo, invece, i carabinieri hanno notificato l’arresto di un 64enne, con provvedimento di unificazione pene concorrenti (truffa aggravata e bancarotta fraudolenta). Inoltre, nel corso del weekend, numerosi gli interventi del militare dell’Arma sulle strade dell’Alto Varesotto per contrastare il fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”.

Una foto scattata ieri sera da Laura, una lettrice di "VareseNews". La foto è stata pubblicata sulla pagina Facebook di VN

Una foto scattata ieri sera da Laura, una lettrice di “VareseNews”. La foto è stata pubblicata sulla pagina Facebook di VN

Arrestato l’autore dei danneggiamenti a cinque autovetture nei pressi del cinema “Mignon” di Grantola. E’ costata cara una bravata a S.Y., un 18enne di nazionalità marocchina, residente a Luino, che questa notte ha danneggiato ben 5 automobili in alcune vie di Grantola. Il ragazzo, verso l’una di questa notte, ha danneggiato ben cinque autovetture, parcheggiate in via Beverina e in via San Fermo di Grantola. L’azione sospetta del giovane, però, non è passata inosservata, e ben presto, subito dopo l’atto compiuto, alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Luino è giunta una precisa e preziosa segnalazione da parte di un privato cittadino. Sul posto è stata immediatamente inviata una pattuglia della Stazione Carabinieri di Marchirolo, che ha subito ricevuto il supporto di altre pattuglie, tra cui quella dell’Aliquota Radiomobile di Luino e della Stazione di Castelveccana. Una volta giunti sul posto i militari, dopo aver cinturato l’area, si sono posti alla ricerca del giovane, che è stato rintracciato e fermato nei pressi del cinema “Mignon”. Tutte le auto coinvolte hanno riportato la rottura del vetro anteriore a lato del passeggero: si tratta di una Opel Astra, due Smart, una Dacia Logan ed una Renault Megane. Il giovane è stato arrestato per danneggiamento, aggravato dal fatto di aver agito su cose esposte per necessità alla pubblica fede. Sono stati rintracciati, inoltre, i legittimi proprietari delle autovetture che, dopo aver accertato il danno, presenteranno atto di denuncia nei confronti dell’autore del reato. Dopo esser stato condotto in Caserma, al 18enne è stato convalidato l’arresto dal Tribunale di Varese nella mattinata odierna. Ora il giovane è stato liberato e verrà giudicato con rito direttissimo nel prossimo mese di aprile.

Notificato l’arresto ad un 64enne, per bancarotta fraudolenta e truffa aggravata, risalenti al 2005. Sempre i carabinieri di Marchirolo nel pomeriggio odierno hanno arrestato C.F., 64 enne originario della provincia di Teramo e residente a Cunardo, noto alle Forze dell’Ordine. I militari hanno notificato all’uomo un provvedimento di unificazione pene concorrenti, emesso il 18 marzo scorso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Milano, poiché l’interessato deve scontare una pena residua di 4 anni di reclusione, per truffa aggravata accertata il 14 gennaio 2005 e per bancarotta fraudolenta, commessa il 29 settembre 2005. Esecutiva anche la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici per anni 5, nonché l’inabilitazione dall’esercizio di una impresa commerciale e l’incapacità ad esercitare uffici direttivi presso qualsiasi impresa per anni 10. Il 64 enne è stato condotto presso il carcere di Varese.

I controlli dei Carabinieri nell’Alto Varesotto, per contrastare le cosiddette “stragi del sabato sera”. Allo stesso tempo, proseguono i servizi di controllo in tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Luino, intensificati e finalizzati al contrasto delle cosiddette “stragi del sabato sera”. In tale ottica, questa notte i carabinieri di Laveno Mombello hanno denunciato in stato di libertà un cittadino marocchino 33enne, residente a Sangiano: i militari, in via Carlo Alberto di Sangiano (VA), hanno incrociato l’uomo che, alla guida di una Fiat Punto intestata a una donna, effettuava repentini e ingiustificati cambi di corsia. Fermato immediatamente, il 33 enne si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico e così la patente di guida è stata ritirata. Infine, in un’altra circostanza, i carabinieri di Cuvio hanno invece denunciato in stato di libertà un 24 enne del luogo. Il giovane, fermato alla guida della propria autovettura a Rancio Valcuvia (VA), è risultato positivo all’accertamento del tasso alcolemico, risultato pari a 2,68 g/l. La patente di guida è stata ritirata. Nei suoi confronti, inoltre, è stata applicata la sanzione amministrativa del sequestro del veicolo. 10 i punti decurtati dalla patente.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127