EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
15 Novembre 2014

Allarme meteo, cresce l’allerta sull’alto Verbano. Da martedì la situazione dovrebbe migliorare

Tempo medio di lettura: 3 minuti

La pioggia è tornata a colpire l’alto Verbano e, come spiegato anche ieri, l’allerta della Protezione Civile ha raggiunto il livello di massima criticità per oggi. Proprio per questa ragione, i comuni, le autorità e tutti gli enti sono tornati a monitorare con attenzione il livello del fiume Tresa e del fiume Margorabbia, con un occhio sul Lago Maggiore che, fortunatamente, nel corso della giornata di ieri si è abbassato lievemente. Questa mattina, inoltre, il prefetto di Varese, Giorgio Zanzi, ha effettuato un sopralluogo nell’alto Verbano, andando nei comuni di Luino e Germignaga per valutare la situazione. Stando alle informazioni in possesso del prefetto il livello del Lago potrebbe salire, nel corso delle prossime ore, di 10-18 cm in più rispetto alla piena di mercoledì.

(Foto © Alberto Ussica)

(Foto © Alberto Ussia)

La situazione sull’alto Verbano. Le precipitazioni, a partire dalla scorsa notte, sono tornate a colpire intensamente l’alto Verbano, come previsto dal bollettino della Protezione Civile pubblicato ieri ed anche dalle informazioni diramate dal Consorzio del Ticino. Proprio per questo motivo è tornata ad essere alta la preoccupazione su tutto il territorio a causa del maltempo, che potrebbe peggiorare la situazione attuale nel corso della prossima notte e di domani mattina, quando è prevista la piena massima del Lago Maggiore. “Vorrei ringraziare – spiega il sindaco di Luino, Andrea Pellicini – che, nella giornata di ieri, è stato effettuato un grande lavoro da parte del servizio manutenzione del Comune di Luino, che ha ripulito il paese lacustre portando via 30-40 camion di detriti finiti su tutto il lungolago.”

Il fiume Tresa, l’emissario controllato del Lago di Lugano, rimane al grado di pericolo 3. In ogni caso, i corsi d’acqua maggiori non supereranno per contro nessuna soglia d’allarme. Il livello del Lago Maggiore e del Lago di Lugano saliranno di nuovo. Per il Lago Maggiore si prevedono livelli simili a quelli registrati giovedì. Per il Lago di Lugano ci si dovrà attendere il superamento della soglia del grado di pericolo 5 (271.65 m s. m.). I livelli riprenderanno a calare lentamente a partire da domenica.

Il comunicato diramato questa mattina, su Facebook, da parte del Comune di Germignaga. “Stiamo effettuando un giro di controllo in paese – spiega la nota -. Per ora situazione tranquilla, registriamo soltanto la caduta, durante la notte, di uno dei pini marittimi del Boschetto. Attivo un presidio di Protezione Civile per tutto il giorno. Le previsioni meteo cui segnalano un picco di precipitazioni nella mattinata di oggi, poi un’attenuazione e un nuovo incremento in tarda sera. Sul fronte del lago, le informazioni in nostro possesso parlano di un incremento che non dovrebbe superare i livelli raggiunti nei giorni scorsi.”

La mancata visita del senatore Candiani al comune di Germignaga. Ieri pomeriggio, invece, il senatore leghista Stefano Candiani ha effettuato un sopralluogo nelle zone di Luino e di Laveno Mombello, colpite dal maltempo degli scorsi giorni. Ha così potuto denotare quali disagi e quanti danni abbiano provocato le abbondanti piogge cadute sull’alto Verbano fino a mercoledì sera e che sono tornate a colpire il territorio a partire dalla scorsa notte. L’unica pecca da segnalare, per il senatore Candiani, è quella di non essere passato ad osservare gli ingenti danni in uno dei comuni tra Luino e Laveno Mombello, vale a dire quello di Germignaga, nel quale le zone della Colonia e del Boschetto sono state alcune delle aree più danneggiate del territorio lacustre nell’alto Verbano.

Le previsioni meteo per oggi ed i prossimi giorni, martedì la situazione dovrebbe migliorare. Il Centro Geofiisico Prealpino ha previsto per oggi “cielo molto nuvoloso o coperto. Piogge diffuse fin dalla scorsa notte, localmente di forte intensità su Verbano e Canton Ticino al mattino e nel pomeriggio. In serata e nella notte piogge forti su Lario e Orobie. Allerta per il rischio idrogeologico.” Per domani, invece, è previsto “cielo molto nuvoloso o coperto con piogge diffuse su Alpi e Prealpi nella notte e al mattino”, mentre per lunedì “cielo molto nuvoloso o coperto. Al mattino inizialmente asciutto, in seguito prime piogge sulla Lombardia Ovest. Poi piogge su tutta la regione, a tratti intense a metà giornata su Verbano, Ticino e Lario. A sera e nella notte piogge molto deboli, localmente già asciutto.” Da martedì, infine, dovrebbe essere asciutto in tutto il territorio lombardo.

Per approfondire: 

– Luino, i Vigili del Fuoco “tornano” in caserma. Oggi visita del senatore leghista Candiani nel paese lacustre

– Video: l’esondazione del Lago Maggiore a Luino e Germignaga, tanti i detriti a riva. “La quiete dopo la tempesta?”

– Continua l’emergenza maltempo nell’alto Verbano. Il monitoraggio continuerà tutta la notte

– Alle 18 incontro a Luino: task force voluto dal prefetto nell’alto Varesotto, domani scuole ancora chiuse. Molte criticità presenti sul territorio

– Video: a Luino e Germignaga iniziata l’esondazione, la piena per domattina alle 7. Grande attenzione sui fiumi

  Video: Luino e Germignaga a rischio esondazione, le piogge non si placano. Domani chiuse le scuole, niente mercato

 Video: nel luinese continua l’allarme meteo, pericolo esondazione per il fiume Tresa e per il Margorabbia

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127