11 Novembre 2014

“Daspo” per 5 attivisti di Greenpeace alla Camera. Avevano protestato contro lo “Sblocca Italia”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

I 5 attivisti di Greenpeace che il 30 ottobre scorso esposero uno striscione dalle tribune riservate al pubblico della Camera, non potranno entrare a Montecitorio per tutta la durata della legislatura. Lo ha stabilito l’Ufficio di Presidenza.

(agi.it)

(agi.it)

La protesta di Greenpeace a Montecitorio per lo “Sblocca Italia”. L’Ufficio di presidenza ha esaminato i filmati della seduta di due settimane fa e sanzionato sia i 5 attivisti di Greepeace, rei di aver esposto uno striscione dalle tribune del pubblico della Camera, sia un collaboratore del gruppo Movimento 5 Stelle, che potrà accedere solo agli uffici del Gruppo e non più anche in transatlantico. Questi aveva consegnato al gruppetto di ambientalisti il manifesto con scritto “No trivellazioni, sì rinnovabili. Non fossiliziamoci” mostrato durante la votazione dello Sblocca Italia.

Nessuna sanzione è stata invece comminata ai deputati M5S che, contemporaneamente, alzarono in Aula dei cartelli sui quali era stampata una croce e l’hashtag “SfasciaItalia”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127