Luino | 19 Maggio 2024

Premio letterario Amalago, tra le scuole valutatrici anche il Liceo Scientifico “Sereni” di Luino

Una delegazione di studenti ha partecipato alla premiazione della terza edizione del concorso letterario dedicato, quest’anno, al romanzo storico

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(a cura di Cristina Nalbandian) Nella suggestiva cornice del Grand Hotel Bristol di Stresa, domenica 12 maggio si è svolta la premiazione della terza edizione del Premio letterario Amalago, concorso ideato per diffondere l’interesse nei confronti della lettura tra persone comuni e giovani del territorio. Le candidature dei titoli sono effettuate da blogger indipendenti e gruppi di lettori presenti nel web.

Alla valutazione contribuiscono non solo gli “esperti”, ma anche studenti di alcuni dei numerosi Comuni che si affacciano sul Lago Maggiore e che danno il proprio patrocinio all’iniziativa. Quest’anno i Comuni coinvolti sono stati ben ventisette e tra le scuole valutatrici vi era anche il Liceo Scientifico “Sereni” di Luino.

Il tema dell’edizione 2023/2024 è stato “il romanzo storico” e vincitrice è risultata essere  Carla Maria Russo con “I Venturieri”, testo che racconta la saga familiare degli Sforza, signori di Milano, delineando anche i tratti umani e psicologici dei personaggi storici in modo così preciso da renderli vivi e indimenticabili.

Sono stati premiati anche gli altri due autori finalisti. Andrea Frediani ha ricevuto il Premio Speciale delle Scuole con “Il nazista che visse due volte”, romanzo in cui si intersecano le vicende di Otto Skorzeny, il nazista incaricato di liberare Mussolini sul Gran Sasso, e Eleuterio Rea, zio materno del padre dell’autore, ucciso dai tedeschi nell’isola di Kos, il cui corpo non fu mai trovato e al quale Frediani ha deciso di donare una seconda vita.

A Luigi Barnaba Frigoli è invece stato assegnato il Premio Speciale Agar Sorbatti per per la creazione di un personaggio femminile forte e indipendente: la protagonista del suo romanzo “Guerriera” è infatti Bona Lombardi, una fanciulla del Quattrocento che veste panni maschili e combatte come un uomo.

Alla premiazione sono intervenuti: la scrittrice Sibyl von der Schulenburg, coordinatrice del Premio; Giovanni Grasso, giornalista, scrittore e direttore dell’ufficio stampa della Presidenza della Repubblica, che ha svolto il ruolo di Presidente della Commissione valutatrice; Massimo Ciaccio, fondatore e Presidente dell’Associazione Amalago, creata per promuovere attività culturali e artistiche nel lago Maggiore.

Nei prossimi mesi gli scrittori premiati parteciperanno a incontri letterari in  scuole, musei e biblioteche dei Comuni che hanno patrocinato il concorso. Tra il numeroso pubblico che ha assistito alla premiazione era presente anche una rappresentanza degli studenti del Liceo di Luino, accompagnata dalla docente di lettere Chiara Crestani.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127