Varesotto | 7 Maggio 2024

Un aprile tra sbalzi termici e brinate tardive, con il lago Maggiore al livello massimo

Le statistiche del Centro Geofisico Prealpino sul mese appena terminato hanno visto gli ultimi dieci giorni tra i più freschi dal 1991 a oggi. Piogge del 32% inferiori alla norma

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Le statistiche climatiche del mese di aprile appena terminato, curate dal Centro Geofisico Prealpino, mostrano trenta giorni caratterizzati da notevoli sbalzi termici che hanno portato a una temperatura media di 0,4°C superiore alla norma 1991-2020.

Attorno alla metà di aprile, fra il 12 e il 14, sono stati toccati valori quasi estivi, mentre l’ultima decade del mese è stata la più fresca dal 1991 con brinate tardive che, tra il 24 e il 25, hanno interessato il fondovalle di Valcuvia, Valtravaglia e Valganna (con temperature fino a -2°C a Ganna e Cassano Valcuvia) e le brughiere di Malpensa (dove sono stati toccati i 0°C).

Per quanto riguarda le piogge, queste sono state inferiori alla norma del 32%, ma tra fine marzo e inizio aprile le precipitazioni hanno permesso al lago Maggiore di raggiungere la massima altezza di piena a 195,42 mslm, causando limitate esondazioni e portate del fiume Ticino allo sbarramento della Miorina fino 1200 mc/sec, un record per il periodo. Limitate esondazioni sono state registrate anche sul lago di Varese.

Due, infine, gli episodi di favonio intenso che hanno raggiunto velocità di 109 e 117 km/h al Campo dei Fiori. (foto P. Valisa – Centro Geofisico Prealpino)

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127