Varesotto | 7 Maggio 2024

Alfa, dal PNRR 27 milioni per finanziare quattro progetti sul territorio

Il primo, e più importante, prevede l’installazione di contatori “intelligenti” in 56 Comuni del territorio che agevoleranno le letture e identificheranno problemi sulla rete idrica

Tempo medio di lettura: 2 minuti

27 milioni di euro in arrivo dal PNRR per finanziare quattro progetti curati da Alfa Srl.

Si tratta di un contributo a fondo perduto che consentirà al gestore del servizio idrico integrato di procedere all’installazione di cosiddetti “contatori intelligenti” in 56 Comuni della provincia e di effettuare altri tre progetti di ammodernamento.

«Un risultato che ci rende orgogliosi – commenta il presidente di Alfa Paolo Mazzucchelli – Abbiamo ora il compito di tradurre in fatti i progetti finanziati, proseguendo sulla strada che ha come obiettivo il raggiungimento dei più alti standard qualitativi del servizio erogato». «Un risultato importante per la provincia – gli fa eco il presidente Marco Magrini – che dimostra come i progetti innovativi e la buona amministrazione di enti e società pubbliche possano essere premiati».

Soddisfazione condivisa anche dal Presidente dell’ATO Riccardo Del Torchio, il quale sottolinea come «l’autorità d’ambito provinciale svolga un ruolo di indirizzo e coordinamento, in condivisione col gestore, perché siano garantiti qualità del servizio e investimenti per l’ammodernamento».

I progetti finanziati

CONTATORI INTELLIGENTI

Il progetto più rilevante vede 56 Comuni coinvolti, 103.444 sostituzioni di contatori e un investimento complessivo di quasi 18 milioni di euro (di cui 12 dal PNRR). I vantaggi saranno molteplici a partire dalla possibilità di effettuare la lettura dei contatori a distanza. Questo comporterà prima di tutto un risparmio di tempo e costi per il Gestore, ma anche (e soprattutto) una maggiore sicurezza per i cittadini, che non avranno più la necessità di accogliere nelle loro abitazioni i letturisti per il periodico rilievo dei numeri. Tradotto: un contenimento del pericolo di truffe, specialmente escogitate a danno degli anziani e dei più fragili.

Ma non finisce qui: i contatori intelligenti non permetteranno solo di registrare in tempo reale i consumi, ma anche di identificare tempestivamente tentativi di manomissione, guasti, malfunzionamenti e perdite occulte dell’impianto interno. La tecnologia prevede infatti l’invio di un messaggio di allerta qualora i consumi registrati siano anomali rispetto alla media. Una volta istallati in numero massiccio, inoltre, questi contatori consentiranno di stimare il consumo di ogni zona geografica fornita, trasmettendo i dati necessari per una gestione ottimale dell’intera rete. Lo scopo è quello di evitare gli sprechi di acqua e ridurre i consumi energetici.

Negli altri comuni gestiti da Alfa è in corso la sostituzione dei vecchi contatori meccanici con apparecchi di ultima generazione, facilmente smartizzabili. L’obiettivo è quello di riuscire a garantire un controllo da remoto di tutto il territorio di competenza del Gestore.

ALTRI 15 milioni di euro

Ulteriori 15 milioni di euro (sempre in arrivo dal Ministero) verranno spartiti tra altri tre progetti targati Alfa e relativi alla gestione della rete idrica. Il primo prevede l’istallazione di sensori in 56 Comuni per garantire il monitoraggio costante di circa 2500 km di rete; il secondo, invece, la rilevazione e la mappatura di 1900 km di rete in 22 Comuni di competenza; il terzo, infine, la sostituzione della rete stessa in 6 comuni, per un totale di oltre 10 km.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127