EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 14 Ottobre 2021

Laveno, occupa un appartamento per tre anni: a processo 59enne

Nel procedimento è coinvolta anche la titolare di una agenzia immobiliare, accusata di aver ceduto le chiavi dell'immobile all'uomo contro la volontà del proprietario

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Per tre anni il proprietario di un appartamento situato all’interno di una palazzina del centro di Laveno ha avuto a che fare con la presenza di un “inquilino” non gradito, ma soprattutto non riconosciuto dalla legge.

Aveva affidato le chiavi del proprio immobile ad una agenzia per la ricerca di un affittuario. Una ricerca non andata a buon fine, dopo la quale l’uomo, un settantasettenne originario della provincia di Brescia, domandò la restituzione delle chiavi alla titolare dell’agenzia, senza però ottenerle.

Scoprì in seguito che nel suo appartamento abitava una persona, con la quale non era stato stipulato alcun contratto, e davanti alle difficoltà riscontrate nell’ottenere la liberazione della casa, l’uomo esasperato si rivolse ai carabinieri.

La denuncia di quei fatti ha portato a processo due persone, la titolare dell’agenzia che gestiva l’appartamento dell’uomo (così come altri immobili di sua proprietà) e la persona che viveva all’interno della casa. Si tratta di una settantenne milanese e di un marocchino di cinquantanove anni, accusati rispettivamente di appropriazione indebita e invasione di edificio.

Per la Procura di Varese la donna avrebbe agito contro la volontà del legittimo proprietario dell’appartamento, muovendosi autonomamente con delle trattative finalizzate a dare in locazione l’immobile che dal novembre 2017 fino al mese di ottobre dello scorso anno – come ha spiegato la persona offesa in aula, rispondendo alle domande del pubblico ministero Nicola Ronzoni – è stato però a tutti gli effetti occupato da un soggetto che aveva ricevuto le chiavi dell’appartamento, dopo il versamento di una somma di denaro in favore della donna titolare dell’agenzia.

Dopo l’esame della persona offesa, effettuato nell’ambito del processo in corso presso il tribunale di Varese, tocca ora ad alcuni testimoni comparire davanti al giudice Alessandra Sagone per provare a fare chiarezza sulla vicenda.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127