Besozzo | 7 Ottobre 2021

A Besozzo nel weekend il Festival Internazionale di Narrazione “Storie in Tasca”

La decima edizione della kermesse diretta da Silvia Frasson andrà in scena da venerdì a domenica al teatro Duse. Ecco tutto il programma

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nei giorni 8, 9 e 10 e ottobre torna Storie in tasca – Festival Internazionale di narrazione: giunta alla sua decima edizione, la kermesse presenta un programma di narratori professionisti e dà uno spazio a due gruppi amatoriali di storytellers. Grazie al patrocinio, al contributo e alla collaborazione del Comune di Besozzo, il festival si terrà anche quest’anno, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid19 al teatro Duse del paese.

“Solo tre giorni di Festival, ma alla fine – racconta Silvia Frasson, direttrice artistica del Festival – avrete ascoltato talmente tante storie, diverse, vicine o lontane, con così tante possibilità di riconoscersi, che una volta usciti, a Festival chiuso, avrete ben chiaro che senza le storie non possiamo andare da nessuna parte. Non siamo nessuno senza le storie. Siamo perduti. E soli. È chiaro il senso del teatro, no? In questi ultimi due anni, così terribilmente costretti all’isolamento, alla lontananza dagli altri, ogni volta che siamo tornati a raccontare storie siamo rinati. Ci siamo ritrovati. Ed è questo che succede quando qualcuno racconta: ci incontriamo, tramite la storia. Prima della storia siamo sconosciuti, dopo la storia siamo vicini, simili, sicuramente sulla stessa terra. Riconoscersi negli altri è fondamentale per una comunità. E crediamo che questa sia la funzione primaria del teatro”.

Tante storie, dunque, “che scavano, affondano, indagano, e ci avvicinano, tornano a farci incontrare l’altro, gli altri: una storia intima, personale, raccontata in modo così sublime da renderla di tutti (Oscar De Summa). Un racconto di tanti personaggi di paese, piccoli orrori, poesie e sorrisi che vanno ad attingere all’umano che è in ognuno di noi (Gabriele Genovese). Il classico dei classici, stravolto, che diventa avvincente e divertente (Manuela De Meo). E poi, – felici di tornare ad ospitare una narrazione in lingua francese – una storia di una donna che si ribella, esplode, persa tra il carcere e la ricerca della sua identità (Clara Cirera). E poi ancora, che di storie volevamo goderne il più possibile, le piccole storie degli amatori, gli appassionati, che muoveranno i loro passi accanto ai professionisti (un gruppo guidato da Silvia Frasson, l’altro da Valentina Maselli)”.

Il festival è organizzato dall’associazione Club teatro del CCR di Ispra col patrocinio del Comune di Besozzo, e il supporto di sponsor quali l’Hotel Europa di Ispra. Tutti gli spettacoli sono a offerta libera, ma i posti limitati. La prenotazione è richiesta contattando via email l’indirizzo info@eurartccr.com o il numero di telefono +39 340 4006820. Ulteriori informazioni sul sito web http://www.storieintasca.it/.

Ecco, nel dettaglio, il programma di Storie in Tasca 2021:

Venerdì 8 ottobre

– ore 19.30: apertura Festival;
– ore 19:45: Carmelo Massimo Torre e Dorotea Mele in e(s)senza suono, intrattenimento musicale per celebrare il decennale del Festival;
– ore 20:30: Clara Cicera in Au bout du couloir à droite;
– ore 21:30: intervallo con rinfresco;
– ore 22:00: Gabriele Genovese in Brevi giorni e lunghe notti.

Sabato 9 ottobre

– ore 19:30: apertura serata;
– ore 19:45: gruppo amatoriale “Racconto quindi Esisto” in Le storie siamo noi;
– ore 20:45: intervallo con rinfresco;
– ore 21:15: Oscar De Summa in L’ultima eredità.

Domenica 10 ottobre

– ore 18:30: apertura serata;
– ore 18:45: gruppo amatoriale “Club di Teatro CCR” in Arrabbiati;
– ore 19:30: intervallo con rinfresco;
– ore 20:00: Manuela De Meo in Manzoni senza Filtro.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127