Varese | 29 Settembre 2021

“Latitudini”, tutto pronto per il ritorno del Teatro Periferico di Cassano Valcuvia e di Karakorum

Una ventina in totale gli spettacoli in programma per una delle rassegne teatrali più importanti della provincia. Ecco il programma e le trame

Tempo medio di lettura: 3 minuti

È stata presentata oggi la nuova stagione teatrale “Latitudini”, organizzata dal Teatro Periferico di Cassano Valcuvia e dal Karakorum Teatro di Varese. Numerosi gli spettacoli che saranno messi in scena a partire dal 9 ottobre, alle ore 19.30, con Saga Salsa Noir e “Qui e Ora Residenza Teatrale” di Silvia Baldini e Giovanni Guerrieri.

Una ventina in totale le esibizioni in programma da Varese a Cassano Valcuvia, per due realtà che ormai da anni si sono fatte conoscere in tutta la provincia non solo per la qualità degli spettacoli proposti, ma anche per l’eterogeneità delle storie e il coinvolgimento di realtà nazionali.

Non possiamo ancora riprendere a pieno ritmo – commenta Dario Villa, direttore artistico del Teatro comunale di Cassano Valcuvia -: le sale possono ospitare meno spettatori di quelli che potrebbero contenere e la sicurezza sanitaria deve ancora passare attraverso il controllo dei Green pass, il distanziamento e le mascherine. Ecco perché anche quest’anno abbiamo scelto di rimandare di qualche mese il lancio della nuova stagione Latitudini“.

“Nel frattempo – continua -, Teatro Periferico e Karakorum Teatro non vogliono rinunciare a offrire al proprio pubblico una selezione di spettacoli di alta qualità, con un occhio alle eccellenze artistiche di Varese e provincia. Perciò, da ottobre fino a dicembre si potranno applaudire artisti nel territorio. ‘Nel’ e non ‘del’, perché ci saranno compagnie provenienti anche da fuori zona, ma con una spiccata vocazione alla terra e al territorio: Quieora, dalla provincia di Bergamo, porterà in scena una commedia noir che si intreccia con le tradizioni della nostra tavola; Elena Guerrini, dalla Toscana, una narrazione originale ed ecologica che sa di terra e di pane e narra le antiche culture”.

“Dall’alto Varesotto provengono invece – prosegue ancora Villa – le registe Valentina Malcotti, che porterà uno spettacolo sul terremoto del Friuli, e Valentina Maselli (Altre Tracce), con una storia magica e surreale per tutte le età. E non mancherà la nostra nuova produzione sul tema dell’alzheimer e i deficit cognitivi dell’anziano, che da due anni ci vede impegnati in una intensa ricerca in dialogo con diverse RSA, anche del nostro territorio. Un teatro a chilometro zero, dunque? Perché no!”.

“La nuova stagione di teatro, quest’anno, arriva come inaspettata, non scontata – spiega anche Stefano Beghi, direttore artistico Karakorum Teatro -. Dopo mesi di chiusure e incertezze non possiamo che ricominciare da capo, da qui, dal territorio. In collaborazione con il comune di Varese, Spazio YAK ha deciso di dare sostegno, visibilità e spazio a cinque realtà giovani del territorio che hanno dimostrato di voler andare lontano”.

“Cinque progetti ancora all’inizio del loro percorso artistico che, in questi lunghi mesi di attesa, sono stati voluti, pensati e preparati con cura ed estrema professionalità – afferma Beghi -. Sono piccoli semi di futuro per la cultura della città e siamo felici di poterli piantare a Spazio YAK. Sono progetti nati da ricerche artistiche multidisciplinari, come il lavoro di Altre Tracce nato a cavallo tra disegno e narrazione. Oppure progetti coraggiosi, che cercano di portare a Varese una nuova generazione di teatro di figura per adulti, come i progetti dei Circa 5 e del collettivo autore di Un’Altra Notte, recentemente premiato per la migliore animazione e figura al Festival Latino di Teatro di Figura ConTATTItere 2021 a Roma”.

“È un ritorno, invece, quello degli Odestrasse, che portano un’intelligente riscrittura del Frankenstein di Mary Shelley, per indagare il nuovo ruolo della scienza in questo mondo che perde le coordinate. E anche noi di Karakorum Teatro torniamo alle origini, raccontando una storia scovata sul territorio, quella dell’aviatore Arturo Ferrarin, in uno spettacolo nato in collaborazione con la Pro Loco e il Comune di Induno Olona. Una rassegna di inizio anno per ripartire, riscoprire, ricominciare a essere una comunità di pubblico e artisti, insieme”.

Per consultare integralmente il programma, le trame degli spettacoli e tutte le informazioni della rassegna teatrale, cliccare qui.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127