EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Leggiuno | 19 Luglio 2021

Leggiuno, “Nuove villette a Ballarate, ma dove andranno a fare la spesa i nuovi abitanti?”

Il candidato sindaco del gruppo di centrodestra, Stefano Introini, interviene nuovamente sul caso del PGT approvato dal consiglio comunale qualche settimana fa

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si avvicinano sempre più le elezioni amministrative che nel prossimo autunno, probabilmente tra fine settembre e metà ottobre, vedrà tanti cittadini del territorio andare alle urne. Diversi, infatti, i paesi che saranno chiamate a rinnovare le rispettive amministrazioni e, tra queste, anche Leggiuno non è da me.

Uno dei primi candidati sindaci ad ufficializzare il suo impegno è stato l’architetto Stefano Introini, ex tecnico del Comune di Luino, che oggi interviene tornando nuovamente sul caso del PGT approvato nelle scorse settimane dal consiglio comunale e della costruzione delle villette a Ballarate.

“Il nostro sindaco Parmigiani con grande dimostrazione di encomiabile celerità amministrativa ha tempestivamente battuto ogni record nel pubblicare la delibera di variante al PGT che, come sappiamo, oltre a disegnare la pista ciclabile dei laghi, la zona di rispetto dell’acquedotto e la rotonda per la viabilità alternativa ai PL (progetto alptransit) introduce la edificabilità per nuove sei villette a Ballarate su un terreno che apparteneva allo stesso sindaco fino a circa 10 anni fa, prima di rivenderlo alla immobiliare che oggi ha chiesto la nuova edificabilità”, esordisce Introini.

“La questione è nota e merita particolare attenzione considerato che non si sta facendo un nuovo piano regolatore ma bensì, nella corsia accelerata di importanti opere pubbliche, a pochi mesi dalle elezioni – prosegue l’architetto -, ci si è infilata questa nuova edificabilità che se nessuno dice nulla rischia di essere approvata per tempo appunto dallo stesso sindaco ex proprietario di quei terreni”.

“Sovviene però una domanda di rilievo e spessore politico, ovvero, questi nuovi abitanti dove potranno recarsi a fare a spesa visto che a Leggiuno ha da tempo chiuso i battenti l’unico punto alimentari – si chiede il candidato sindaco del centrodestra -? È un tema molto delicato e che sta a cuore un po’ a tutti, soprattutto a chi non ha l’opportunità di muoversi in automobile o agevolmente con i mezzi pubblici per recarsi a Laveno Mombello e che si vorrebbe fosse affrontato con la stessa, se non maggiore spinta, entusiasmo ed attenzione che questa amministrazione uscente ha riservato alla modifica al PGT per le villette di Ballarate”.

Nel PGT è prevista una zona commerciale per realizzare un punto in via Cavour con una rotatoria all’altezza dell’incrocio con la SP 69: si tratta di una media struttura di vendita, un supermercato -. Ora si tratta di attuare quella previsione incoraggiando investitori ed operatori del settore anche coinvolgendo Provincia di Varese che sta adeguando molti incroci stradali con nuove rotatorie”.

“Certamente si tratta di sacrificare un ulteriore zone verde quando sappiamo che anche a Leggiuno ci sono aree dismesse da riqualificare ma quella zona ha il pregio di essere baricentrica per Leggiuno e sul passaggio. In ogni caso la questione è importante e val la pena certamente di affrontarla, di discuterne con le organizzazioni del settore e agevolare un dibattito sul punto, questo dovrebbe essere il ruolo di una amministrazione, questo è quello che come gruppo per le elezioni 2021 ci proponiamo di affrontare tra le primissime cose in agenda”, conclude Introini.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127