EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 14 Giugno 2021

Adescava bambine e aveva in casa un arsenale “da guerra”, arrestato un sessantenne del Varesotto

La Polizia postale è giunta all’uomo in seguito a denunce di alcuni genitori che hanno fatto scattare le indagini da parte della Procura di Palermo

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Le indagini erano state avviate circa sei mesi fa dalla Procura della Repubblica di Palermo, dopo diverse denunce presentate dai genitori di alcune bambine tra i 10 e i 12 anni e in questi giorni gli uomini della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Varese, hanno tratto in arresto un sessantenne italiano residente in provincia.

Nel corso degli accertamenti portati avanti dagli investigatori, infatti, questi hanno potuto appurare che l’uomo era attivo, online, da diversi anni e che, da solo, adescava ripetutamente diverse minori di quell’età.

Durante una perquisizione delegata dalla Procura di Palermo, nella casa del sessantenne sono stati trovati e sequestrati un coltello a serramanico, uno a scatto con una lama da 40 centimetri e centinaia di cartucce e munizioni riconducibili a quelle da guerra: per questo motivo l’uomo è stato arrestato per detenzione di munizionamento tipo guerra.

Il sessantenne è stato ora associato alla locale casa circondariale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127