Lombardia | 9 Giugno 2021

Musica, teatro e comicità “sull’acqua”: torna il Festival dei laghi lombardi

Presentata la 4° edizione della kermesse diretta dal luinese Francesco Pellicini e da lui dedicata a Roberto Brivio. Ecco il ricco programma dei prossimi mesi

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Riparte, dopo un anno di assenza a causa dell’emergenza Covid, il Festival dei laghi lombardi: dal 13 giugno al 25 settembre, 22 date in 9 laghi – Garda, Maggiore, Lario, Iseo, Varese, Ceresio, Annone, Garlate, Mantova.

Una vastissima zona d’acqua dolce che unisce ben 6 province lombarde – Mantova, Brescia, Varese, Como, Lecco, Sondrio – e altre 2 regioni confinanti: il Vco piemontese e la vicina Confederazione Elvetica.

La direzione artistica del luinese Francesco Pellicini riconferma un cartellone ricco di proposte e ospiti prestigiosi della musica, del teatro, della comicità e della letteratura.

Sono 6 gli appuntamenti musicali in programma a partire dal concerto di viola, violino e violoncello in collaborazione con I Pomeriggi Musicali che inaugurerà il festival il 13 giugno. Si proseguirà con due date dedicate al blues il 27 giugno con Fabrizio Poggi e il 9 luglio con Treves Blues Band. Gli amanti del jazz non potranno mancare il 16 luglio con Rossana Casale e il suo quartet. Il 6 agosto la manifestazione rivedrà un gradito ritorno con Giorgio Conte, mentre a chiudere la sezione musica il 18 settembre sarà Massimo Luca con la sua chitarra in omaggio a Lucio Battisti.

I 7 spettacoli in calendario vedranno nomi di spicco come Angela Finocchiaro il 30 giugno, lo scrittore Andrea Vitali in “Teatro letteratura musicale” il 18 giugno e il 28 agosto con lo spettacolo “Già, infatti, è così” mentre il 7 agosto sempre lo stesso Vitali andrà in scena con lo spettacolo di letteratura musicale “Gran tour, giro fantastico sul lago di Como”. Non potrà mancare l’omaggio a Dante Alighieri con Luca Radaelli e Arrigo Cappelletti il 24 luglio per celebrare i 700 anni dalla morte del sommo poeta. La manifestazione chiuderà la sua IV edizione con lo spettacolo di Matteo Carassini il 25 settembre.

Una sezione speciale con 5 appuntamenti sarà invece dedicata ai grandi interpreti del teatro canzone. Tra questi Nanni Svampa che sarà ricordato da Francesco Pellicini con due date il 5 e il 27 luglio. E ancora Dario Fo grazie all’erede Mario Pirovano il 20 luglio; Giorgio Gaber con l’omaggio di Luca Maciacchini il 30 luglio e, per concludere, Enzo Jannacci celebrato da Stefano Orlandi l’11 settembre.

Il festival da sempre dà spazio anche alla comicità e quest’anno saranno 4 le date proposte: Danilo Vizzini il 18 luglio, Claudio Cremonesi il 31 luglio, Norberto Midani, Brusketta e Max Pieriboni l’1 agosto e Alberto Patrucco, Stefano Chiodaroli, Luca Maciacchini e Danilo Vizzini il 13 agosto.

“Questo festival si nutre d’acqua dolce e amore – spiega il direttore artistico Pellicini che svela la sentita dedica di questa speciale edizione 2021 – Voglio dedicare questa quarta edizione ad un grande maestro di teatro ed amico di vita leale recentemente scomparso: Roberto Brivio dei Gufi. Per il sottoscritto semplicemente un padre d’affetti e splendido ‘vate’ di scena: già mi manca il tuo fanciullesco entusiasmo caro Roberto. Grazie per avermi trasmesso il tuo sterminato amore per questo splendido mestiere, non ti dimenticherò mai”.

“Il grande Carlo Cattaneo parlava di un’«acquosissima» Lombardia, alludendo all’immenso patrimonio di laghi e di fiumi che caratterizza il nostro territorio – commenta l’assessore all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli –  si tratta di una fascia, tra la pianura e la montagna, che – come una sorta di cerniera – le congiunge e definisce la precisa fisionomia della Lombardia pedemontana. Una Lombardia pedemontana tenuta dunque insieme dalla liquidità, che s’impone come il cemento di una grande varietà di genti e di culture, con le loro storie e le loro tradizioni, i loro miti e riti, i loro modelli comportamentali e le loro mentalità collettive. È una Lombardia davvero «plurale», quella che il Festival dei Laghi Lombardi valorizza e promuove, grazie all’intelligente sensibilità di Francesco Pellicini”.

Il Festival è diretto da Francesco Pellicini con il patrocinio di Regione Lombardia e il sostegno dei Comuni e dei teatri partecipanti. Per orari e informazioni contattare l’ufficio Cultura del Comune ospitante. Spettacoli organizzati conformemente al protocollo di sicurezza Covid 19.

Per informazioni e per consultare tutto il programma di questa edizione: www.festivaldeilaghi.com.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127