Luino | 1 Maggio 2021

Luino, sport e musica riaccendono il gemellaggio con Sanary-sur-Mer

Dopo dieci anni di "silenzio", il sodalizio è ora al centro di un progetto interculturale che il consigliere Libero Tatti sta portando avanti in vista dell'estate

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sport e musica sono i canali entro i quali il Comune di Luino intende riprendere il dialogo con l’amministrazione di Sanary-sur-Mer, località marittima della Provenza legata alla città lacustre da un gemellaggio stretto nel 2001.

L’idea del sodalizio era nata dalla giunta allora presieduta dal sindaco Gianercole Mentasti ma sono circa dieci anni che il gemellaggio non produce iniziative degne di nota. Da questa considerazione ha preso forma, ed è tuttora in fase di sviluppo, un progetto ideato dal consigliere di maggioranza Libero Tatti, che porta con sé l’ambizione di ristabilire la collaborazione attiva tra le due città, in nome del turismo e della cultura.

A dare la notizia è La Prealpina, a cui il consigliere – di lingua madre francese e con alle spalle lunghe esperienza all’estero, vissute tra Bruxelles, Stati Uniti e Cina – ha spiegato le linee guida del piano, strutturato, almeno in una fase iniziale, attorno a due distinti momenti.

Alcuni musicisti da qui andranno in Francia alla fine di luglio per unirsi alla loro big band jazzistica, che è amatoriale ma davvero di ottimo livello – ha spiegato Tatti attraverso le pagine del quotidiano locale -. La stessa cosa faranno poi loro ad agosto per quello che abbiamo ribattezzato ‘Jazzmellaggio‘. Vi è poi una seconda manifestazione, sportiva questa volta, non solo con Sanary ma anche con la cittadina tedesca di Bad Säckingen, a sua volta gemellata con Sanary”.

Il progetto non si concluderà a margine di questa estate, che sarà in ogni caso vincolata al Covid e alle sue incognite. Il fine ultimo è quello di prolungare l’esperienza nell’arco di un triennio, stabilendo di volta in volta nuovi eventi in ognuna delle tre città ospitanti. “Ci siamo relazionati con le associazioni sportive del nostro territorio – ha poi aggiunto il consigliere Tatti, sempre a colloquio con La Prealpina – chiedendo di proporci anche ragazzi in situazioni di fragilità, magari economiche, per permettere anche a coloro che non potrebbero di fare questo tipo di esperienza”.

Ad ospitare questa prima “edizione” sarà Sanary che assicurerà inoltre la copertura economica della manifestazione. E a proposito di fondi per dare longevità al progetto, il Comune di Luino farà ricorso ad un bando europeo, presentando lo schema interculturale messo a punto con gli amici francesi, al fine di ottenere fondi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127