EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 28 Aprile 2021

Ticino, la cultura riparte dalle biblioteche: nuovi servizi per i lettori ed eventi in vista dell’estate

Le 4 strutture cantonali sono tornate accessibili con l'allentamento delle misure anti Covid. Tra le iniziative in arrivo, una serie di incontri tra lettori e scrittori

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Sale lettura, sale studio, postazioni di consultazione delle banche dati e sale giornali sono tornate a disposizione dell’utenza d’oltre confine, dall’inizio della settimana, grazie all’allentamento delle restrizioni anti Covid che, su decisione del Consiglio federale, ha riguardato anche l’accesso alle biblioteche.

I servizi presso le strutture cantonali di Lugano, Mendrisio, Bellinzona e Locarno sono tornati fruibili da alcuni giorni, ma all’interno degli apparati organizzativi, data la significativa ripresa, c’è chi si sta nel frattempo occupando di stilare i calendari degli eventi per la stagione estiva.

Si tratterà di programmi inevitabilmente condizionati dagli accorgimenti anti contagio, che tuttavia non impediranno a lettori e cittadini di interagire e condividere momenti all’insegna della cultura, che per tanti, troppi mesi sono stati sacrificati a causa dell’emergenza pandemica.

Si partirà prima di tutto dagli incontri con gli scrittori, ovvero da quelle iniziative che già durante l’estate dello scorso anno avevano riscosso successo e apprezzamento da parte del pubblico. Questi incontri, in fase di definizione con il supporto della Divisione della cultura e degli studi universitari, si svolgeranno all’aperto, nei parchi adiacenti gli istituti locali: un primo step per unire le esigenze anti contagio all’efficienza delle soluzioni da adottare per coinvolgere i partecipanti.

Un’altra novità, tornando al versante dei servizi bibliotecari, riguarda i prestiti di materiale. “In occasione dell’entrata in vigore di un nuovo regolamento di gestione delle biblioteche cantonali – si legge in una nota del Dipartimento della cultura – è stata introdotta una formula agevolata per il prestito interbibliotecario da biblioteche svizzere che hanno sede fuori dal territorio cantonale. Dal primo maggio gli studenti potranno approfittare di questo servizio al prezzo ridotto di sei franchi per libro ordinato. Dal primo gennaio di quest’anno è peraltro in atto la generalizzazione del prestito interbibliotecario gratuito per tutti gli istituti che sorgono sul territorio cantonale”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127