EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Brusimpiano | 26 Aprile 2021

“PNRR e riforma della PA, servono tempi rapidi e regole certe per la trasparenza”

Il sindaco di Brusimpiano e componente della direzione nazionale di Italia Viva: “Semplificazione, competenze e digitalizzazione i punti focali del piano”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“La migliore risposta a chi era scettico di fronte alla crisi di governo è il cambio di passo segnato dal Presidente Draghi. Il nuovo Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza porterà risorse importanti, ma soprattutto le riforme che servono al Paese. Penso, da funzionario e da sindaco, soprattutto alla riforma della Pubblica Amministrazione che sarà necessaria se vogliamo che i progetti siano attuati in modo rapido ed efficiente”: con queste parole Fabio Zucconelli, sindaco di Brusimpiano e componente della direzione nazionale di Italia Viva, commenta il PNRR appena licenziato dal Consiglio dei Ministri.

“Leggendo, infatti, la parte relativa alle riforme abilitanti, per la prima volta dopo tanti anni in cui si discute di semplificazione e sburocratizzazione, emergono alcune delle criticità che gli addetti ai lavori segnalano da anni. Finalmente – dichiara Zucconelli – viene riconosciuto uno dei pesanti effetti negativi derivanti dalle politiche di contenimento della spesa del personale e del taglio dei trasferimenti in favore degli Enti Locali perpetrate negli anni: l’età media dei dipendenti pubblici si è alzata notevolmente e contestualmente i tagli hanno diminuito la possibilità di investire in formazione in un mondo che richiede competenze sempre più aggiornate. Parallelamente è aumentata la complessità di regole e procedimenti. È quindi importante che la semplificazione delle procedure di accesso alla P.A. e l’accrescimento delle competenze siano, insieme alla digitalizzazione, i punti focali del Piano”.

“In tema di semplificazioni – prosegue il primo cittadino di Brusimpiano – le problematiche reali sono ben chiare, insieme agli ostacoli causati dalla proliferazione legislativa e da norme spesso contraddittorie. Penso prima di tutto alle procedure da semplificare in merito ai contratti pubblici soprattutto nelle fasi preliminari all’affidamento. Molto spesso capita che occorra più tempo ad avere le autorizzazioni necessarie da diversi Enti, rispetto a quanto occorra per la gara d’appalto. Non parliamo di tutti gli adempimenti ridondanti che intasano gli uffici e complicano la vita a cittadini e imprese. Tempi rapidi e regole certe servono per dare risposte efficaci, ma anche per portare trasparenza ed essere un Paese competitivo. È proprio nelle norme complesse e farraginose che si insidiano anche fenomeni corruttivi.”

“Attendiamo, quindi, con molta fiducia i primi provvedimenti attuativi, che sono previsti già entro il prossimo mese di maggio” conclude Zucconelli.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127