EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 24 Aprile 2021

Lavena Ponte Tresa, “appartamento” abusivo nell’ex caserma della Finanza: condannato un 65enne

L'uomo, un senzatetto della provincia di Pescara, era stato scoperto nel 2018 durante un sopralluogo. Aveva perso la casa in un incendio, e in seguito anche il lavoro

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Un sessantacinquenne è stato condannato dal Tribunale di Varese a otto mesi e dieci giorni di reclusione per avere occupato due locali della ex caserma della Guardia di Finanza a Lavena Ponte Tresa, trasformandoli di fatto nella sua nuova casa.

L’uomo, un senza tetto originario della provincia di Pescara era stato scoperto nel novembre del 2018, durante un sopralluogo delle forze dell’ordine presso lo stabile di via Marconi, abbandonato dal 2012, come riporta La Prealpina nel dare la notizia della condanna per invasione di edificio e furto.

“In quei locali aveva trasportato tutto ciò che aveva – scrive il quotidiano locale – dai vestiti a oggetti e prodotti per l’igiene, persino una stufetta per scaldarsi. Un ‘trasloco’ forzato, a suo dire, dato che aveva perso la casa a causa di un incendio. E poi era rimasto disoccupato. I suoi documenti, alla voce ‘professione’, indicano ‘elettricista’”.

Un dettaglio non di poco conto, quello della professione svolta dall’uomo, che oltre ad aver occupato parte dello stabile, aveva poi effettuato effettuato un allacciamento abusivo ai contatori dell’energia elettrica, per garantirsi l’illuminazione. Una pratica decisamente alla portata di una persona esperta, e dunque del mestiere, ha sostenuto l’accusa in aula.

E’ di circa ventiquattromila kilowatt, riporta ancora La Prealpina, il consumo registrato “senza pagare un euro. Da qui la richiesta del pubblico ministero Antonia Rombolà di condannarlo a quattro mesi di reclusione per entrambi i reati. Il suo difensore, l’avvocato Giovanni Caliendo, ha parlato di stato di necessità dell’imputato, sottolineando come non potesse essere stato lui – entrato nell’ex caserma delle Fiamme Gialle nel 2018 – a consumare tutti quei kilowatt, ‘rubati’ già a partire dal 2015. Ma il giudice ha deciso diversamente, riconoscendo colpevole il senzatetto”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127