EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Brenta | 19 Marzo 2021

Brenta, presunti maltrattamenti sugli alunni: insegnante assolta

Per la donna, accusata due anni fa di atteggiamenti violenti e offensivi nei confronti di alcuni scolari, il giudice ha decretato l’assoluzione con formula piena

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

La denuncia nei suoi confronti era stata presentata nel 2019, quando la madre di uno degli alunni della scuola primaria di Brenta aveva fatto scattare le indagini e la conseguente sospensione dalla professione per un’insegnante dell’istituto del paese della Valcuvia.

Come riporta il quotidiano La Prealpina, le accuse erano state formulate in base alle testimonianze di tre bambini e dei rispettivi genitori e riguardavano alcuni presunti maltrattamenti perpetrati dalla docente nei confronti dei piccoli scolari: atteggiamenti autoritari, toni esagerati e offensivi e persino atti violenti come schiaffi su testa e collo o pizzicotti.

L’insegnante ha sempre respinto tali accuse, lungo questi due anni, e lo stesso ha fatto anche ieri – giovedì 18 marzo – in tribunale: “Non imponevo autorità, ero solo autorevole. Se alzavo la voce? Solo quando c’era bisogno, come credo sia normale, ma mai in modo intimidatorio”, si legge sulle pagine di Prealpina.

Invece della condanna a quattro mesi di reclusione richiesta dal pm Arianna Cremona, al termine dell’udienza la donna – ora in pensione – è stata infine assolta con formula piena dal giudice Orazio Muscato, grazie anche alla testimonianza in suo favore presentata da una ex-collega che ha affermato di non aver mai assistito a episodi come quelli che hanno portato alla denuncia e che, anzi, gli alunni sono sempre stati affezionati alla loro insegnante.

“Il tribunale ha reso una sentenza in linea con le risultanze istruttorie, restituendo dignità ad una insegnante di lungo corso, attenta e molto preparata, come unanimemente attestato dai colleghi e soprattutto da moltissimi genitori di alunni” ha dichiarato al quotidiano locale, in conclusione, il legale della donna, l’avvocato Alberto Zanzi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127