EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 22 Febbraio 2021

Modello 730 o Redditi 2021: oneri detraibili solo se pagati con strumenti tracciabili

Dal 2020 per la maggior parte delle spese obbligo di pagamento con bonifico, carta di credito, bollettino postale

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Articolo pubblicato da Confcommercio Ascom Luino

Nei prossimi mesi milioni di contribuenti dovranno compilare la dichiarazione dei redditi, il modello 730 o il Modello Redditi 2021.

Una novità di quest’anno riguarda le spese detraibili, in particolare quelle che danno diritto ad una detrazione d’imposta pari al 19% dell’importo pagato nel 2020. Ricordiamo infatti che vale il principio ‘di cassa’, ossia le spese sono detraibili nel periodo d’imposta nel quale sono materialmente pagate. Proprio sul fronte del pagamento vi è una rilevante novità: a partire dalle spese sostenute dal 2020, e che quindi saranno portate in detrazione nella prossima dichiarazione dei redditi, scatta l’obbligo di tracciabilità del pagamento.

Questo significa che, per essere detraibili, devono essere pagate con versamento bancario (es. bonifico); versamento postale (es. bollettino postale); carte di debito (bancomat); carte di credito e prepagate; assegni bancari e circolari. Questa disposizione NON si applica alle spese per l’acquisto di medicinali (tipicamente in farmacia), di dispositivi medici, per prestazioni sanitarie fornite da strutture pubbliche o private, quest’ultime solo se accreditate al Servizio Sanitario Nazionale.

L’obbligo di pagamento tracciabile vale però per tutta una serie di spese: spese mediche (ad eccezione dell’esonero sopra visto per alcune tipologie), interessi bancari, spese di assicurazione, funebri, veterinarie, per attività sportiva dei figli minori, acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico locale, ecc. L’elenco è molto lungo.

Pertanto, per essere detraibili, questi oneri dovranno essere accompagnati dalla prova di pagamento, come la ricevuta del bonifico, la strisciata della carta di credito, ecc.: in alternativa il percettore delle somme (es. il medico) può annotare nel documento emesso (fattura, ricevuta, parcella, ecc.) la circostanza che il pagamento è avvenuto con modalità tracciabile.

E se il pagamento è stato effettuato in contanti, ad esempio una visita medica in privato, non in regime di convenzione SSN? In questi casi la spesa non sarà detraibile nel modello 730 o redditi.

Prosegue quindi la tendenza dell’amministrazione finanziaria a indurre i contribuenti ad utilizzare strumenti di pagamento tracciabili, limitando i contanti. Per gli oneri detraibili questo si tradurrà in complicazioni di carattere operativo: i contribuenti dovranno infatti premurarsi di recuperare le prove del pagamento tracciabile.

Per la compilazione del tuo Modello 730 o della dichiarazione dei redditi rivolgiti a Confcommercio Ascom Luino – tel. 0332.543981, e-mail info@ascomluino.com. Il servizio è aperto a tutti i contribuenti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127