EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Rancio Valcuvia | 30 Gennaio 2021

Rancio, ladri stanati nel cuore della notte: arriva l’encomio per Polizia locale e Carabinieri

L'iniziativa porta la firma del Comune che ha premiato l'agente Borsellino, l'appuntato Rusciano e il carabiniere Silvestri per l'operazione dello scorso ottobre

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Era da poco passata la mezzanotte del primo ottobre scorso, un giovedì, e l’agente della polizia locale di Rancio Valcuvia, Gabriele Borsellino, aveva appena contattato la caserma dei carabinieri di Cuvio per comunicare la presenza sospetta di due soggetti nei pressi del magazzino appartenente ad un negozio specializzato in articoli per l’agricoltura.

Si trattava inequivocabilmente di ladri: due giovani con alle spalle diversi furti commessi all’interno di vari esercizi artigianali della valle. Di lì a poco, grazie alle informazioni raccolte mediante una fototrappola posizionata in zona dall’agente Borsellino, e al pronto intervento dell’appuntato scelto Luigi Rusciano e del carabiniere Francesco Silvestri, la loro serie di colpi messi a segno con il favore della notte si sarebbe interrotta, insieme alla fuga tentata invano con l’auto carica di sacchi di pellet, del tutto ignari di avere già addosso gli occhi elettronici della video sorveglianza e quelli delle forze dell’ordine.

Allo scarno bottino, del valore economico di circa 100 euro, ritrovato sul veicolo utilizzato dai malviventi, se n’era poi aggiunto un altro, decisamente più sostanzioso, emerso durante la perquisizione domiciliare a carico di uno degli arrestati, che in casa custodiva utensili e materiali rubati, provenienti dal comparto ferramenta di un grande magazzino e del valore quantificato in circa 5 mila euro. Articoli poi restituiti al legittimo proprietario che nei giorni precedenti aveva denunciato l’episodio.

La cronaca dell’accaduto, a quasi tre mesi di distanza dai fatti, è diventata la motivazione con cui il Comune di Rancio Valcuvia ha scelto di attribuire un encomio solenne per meriti speciali di servizio ai tre protagonisti di quell’intervento.

La cerimonia si è svolta nella serata di giovedì presso l’aula consiliare del municipio, in coda ad una assemblea pubblica convocata per la rapida analisi di questioni tecniche ed iter burocratici relativi all’ente pubblico, e diventata in conclusione, con gli applausi e gli attestati di merito, la sede istituzionale consona ad un momento socialmente rilevante.

“Abbiamo sentito il dovere di riconoscere nel modo adeguato l’importanza della attività di vigilanza e pronto intervento svolta quella sera – ha spiegato il sindaco di Rancio, Simone Castoldi, davanti all’intero Consiglio riunito, e alla presenza del maresciallo maggiore Roberto Notturno, comandante dei carabinieri di Cuvio, e del capitano Alessandro Volpini, comandante della Compagnia di Luino -. I due militari dell’Arma coinvolti e il nostro agente, grazie al senso del dovere e all’impeccabile collaborazione messa in atto, hanno assicurato alla giustizia delle persone che da tempo agivano furtivamente sul territorio. Siamo orgogliosi di loro“.

Orgoglio espresso, insieme alla gratitudine, anche dal capitano Volpini: “Una amministrazione comunale che riconosce in questi termini il nostro operato, trasmette quegli stimoli necessari a farsi trovare sempre pronti al fianco della comunità, insieme alle forze che il territorio esprime”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127