EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Tecnologia | 10 Gennaio 2021

Televisione: il futuro prevede sempre più costi per gli spettatori

La TV sta cambiando e le novità passano in streaming. Gli utenti non potranno fare altro che adeguarsi e abbonarsi a più servizi se vorranno stare al passo con i tempi

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Fino a pochi decenni fa, le persone si riunivano davanti allo schermo della televisione ogni settimana alla stessa ora per guardare il proprio programma televisivo. Oggi, la TV è disponibile in movimento su portatili, tablet e smartphone, permettendo alle persone di guardare i contenuti che preferiscono quando vogliono, dove vogliono e come vogliono.

È chiaro che la televisione si sia evoluta e le nuove tecnologie non fanno altro che trasformare il modo in cui le persone accedono all’intrattenimento, rendendo l’esperienza sempre più personalizzata e personalizzabile.

Nonostante ciò, queste personalizzazioni hanno un costo, esattamente quello dei sempre più in aumento servizi e siti streaming in abbonamento, che stanno creando spettatori di classe A, i quali si possono permettere sottoscrizioni multiple, e spettatori di classe B, costretti ad accontentarsi di avere accesso a nessuno o un solo servizio.

Streaming e on-demand stanno trasformando la TV

I servizi di streaming e le piattaforme di contenuti on-demand sono sicuramente due elementi principali che stanno determinando una trasformazione della televisione e il conseguente aumento dei prezzi per gli spettatori. Gli utenti non devono più aspettare il proprio programma preferito in un certo giorno e ad una certa ora, possono guardare cosa vogliono, quando vogliono, tuttavia, devono pagare per farlo, più di quanto dovessero fare in precedenza.

Alcuni potrebbero controbattere dicendo che i servizi di streaming sono meno costosi degli attuali abbonamenti via cavo o satellitari. Questo è vero, se si considera una sola piattaforma di streaming, come Netflix, PrimeVideo o Disney Plus. Nonostante ciò, se viene considerata l’offerta totale di piattaforme singole, basta un abbonamento a tre o quattro di queste per superare i costi degli attuali abbonamenti satellitari o via cavo.

Vale la pena ricordare anche che questi abbonamenti multipli sono necessari per coloro che vogliono seguire più contenuti. Molte piattaforme pubblicano delle produzioni originali non accessibili in altro modo. Per questo motivo, gli utenti sono obbligati ad abbonarsi a più servizi. È stato eseguito un sondaggio negli Stati Uniti ed è emerso che oltre la metà degli intervistati trovano opprimente e confusionale l’ampio numero di servizi a cui abbonarsi, credibile dato che solo gli USA contano attualmente 300 servizi di streaming diversi che continuano ad aumentare.

Contenuti sempre più interattivi e spazio alla realtà virtuale

Un altro elemento che sta trasformando la televisione è l’interattività dei contenuti. Gli spettatori non vogliono più semplicemente guardare un programma, ma apprezzano poter interagire e influenzare gli avvenimenti nello stesso.

Allo stesso modo, la realtà virtuale consentirà un maggiore coinvolgimento degli spettatori permettendogli di sentirsi parte dello spettacolo. Alcune società di spicco stanno lavorando a soluzioni di realtà virtuale come Facebook, Google e Microsoft, che permetteranno di aprire le porte ad un nuovo mondo televisivo, con possibilità infinita per le società di intrattenimento.

Un’azienda che ha già provato a offrire contenuti interattivi è Netflix, con un episodio speciale di Black Mirror intitolato Bandersnatch che permette di prendere delle decisioni che influenzano il comportamento del protagonista e ciò che viene mostrato. Si è trattato di un piccolo esperimento che ha mostrato tanti aspetti positivi, motivo per cui questa soluzione potrebbe essere adottata sempre più spesso in futuro.

D’altra parte Amazon Prime ha provato qualcosa di diverso legato al mondo dell’ecommerce offrendo la possibilità di acquistare gli indumenti mostrati durante il programma Making The Cut in tempo reale. Si tratta di novità che è probabile che verranno adottate da un numero sempre maggiore di programmi, rendendo la vecchia TV un lontano ricordo.

Ricapitolando, la TV sta cambiando per sempre e le novità passano per le piattaforme di streaming. Gli utenti non potranno fare altro che adeguarsi e abbonarsi a sempre più servizi se vorranno stare al passo con i tempi.

Argomenti: ,

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127