EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 4 Gennaio 2021

In casa un chilo e mezzo di marijuana e MDMA: arrestato un ventiseienne nel Varesotto

Fermato, dopo una serie di indagini condotte dalla Polizia di Stato, un pusher italiano già noto per i suoi precedenti e dedito allo spaccio di droghe leggere e pesanti

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nel tardo pomeriggio di giovedì 31 dicembre, il personale della Squadra Mobile – Sezione Antidroga della Polizia di Stato di Varese ha tratto in arresto un cittadino italiano – T. S. – di 26 anni, dopo averlo trovato in possesso di sostanze stupefacenti: si tratta di circa 1 chilogrammo tra hashish e marijuana e di mezzo chilogrammo di MDMA.

L’attività di indagine nei confronti di T. S. ha preso origine da una serie di informazioni reperite dagli agenti della Narcotici, riguardanti un giovane ben addentrato nel mondo dello spaccio di cannabinoidi e droghe sintetiche, con particolare predilezione per l’utilizzo di mezzi informatici tramite i quali mantenere i contatti con i consumatori. Il ventiseienne, già noto agli operatori per i suoi precedenti specifici, è stato quindi monitorato con discrezione poiché, dalle informazioni apprese, la sua residenza non corrispondeva con il deposito della droga.

La perseveranza nell’attività di osservazione ha permesso, alla vigilia di capodanno, di agganciarlo presso una vecchia abitazione in provincia di Varese, dove è stato fermato per un controllo. Nonostante un primo e ovvio tentativo di depistare gli agenti, il giovane si è infine arreso all’evidenza e ha condotto gli stessi in un piccolo appartamento.

Tale abitazione è risultata, in seguito, esser stata presa in affitto da pochi giorni e al suo interno sono stati rinvenuti diversi sacchetti sigillati, sottovuoto, contenenti sia marijuana sia hashish, un sacchetto del peso di circa 500 grammi con all’interno sostanza cristallina che è risultata poi essere MDMA, un kit completo per pesare e confezionare sottovuoto la droga e denaro contante, ritenuto il provento di tale attività.

T.S. è stato quindi tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di marijuana/hashish e droghe sintetiche e, su disposizione del P.M. di turno della Procura di Varese, associato presso la locale Casa Circondariale. Le indagini, di concerto con l’Autorità Giudiziaria, proseguiranno per giungere anche all’identificazione dei diversi clienti e fornitori del giovane.

Non è la prima volta che pusher incappati nelle maglie della giustizia si rivelino dediti allo spaccio combinato di droghe cosiddette “leggere” e “pesanti”, come in questo caso marijuana e ecstasy, entrambe prevalentemente indirizzate a giovani spesso frequentatori di rave party.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127