EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 12 Dicembre 2020

Varese: il progetto “Oltremare”, con Floraleda Sacchi, nella stagione concertistica dell’Insubria

"Felice di questo concerto nella stagione musicale dell’Insubria: un’opportunità preziosa di dialogo con il territorio dove sono nata", ha dichiarato la musicista

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un viaggio tra il classico e il contemporaneo per il terzo appuntamento della stagione concertistica dell’Università dell’Insubria, che vede in scena Floraleda Sacchi con la sua arpa espansa con l’elettronica nel progetto “Oltremare” che, dopo il debutto del 14 agosto 2020, nelle due settimane successive, ha avuto oltre 160mila ascolti su Spotify, un record per il genere proposto.

L’appuntamento è per martedì 15 dicembre alle ore 17, in diretta Facebook dall’Aula Magna di Varese, che ospiterà solo l’artista e i tecnici, nel rispetto delle norme per l’emergenza sanitaria.

Floraleda Sacchi si è formata al Conservatorio di Como, la città dove è nata e cresciuta. È direttore artistico delle iniziative culturali dell’associazione Amadeus Arte che cura una collana discografica, il LakeComo Music Festival e, a Milano, l’Electroclassic Festival che si è da poco concluso in modalità streaming. Ha vinto 16 premi e un Latin Grammy, suonando alla Carnegie Hall New York e nelle principali sale da concerto del mondo.

“Rinunciare all’alchimia che si crea con il pubblico in sala è qualcosa di molto duro per gli artisti. D’altra parte, in questo periodo di blocco delle attività concertistiche dal vivo – dice Floraleda Sacchi – la musica e l’arte non possono scomparire e bisogna comunque mantenerle vive raggiungendo gli ascoltatori con modalità diverse. Spero dunque di regalare coinvolgimento ed emozioni anche a distanza. E sono particolarmente felice di questo concerto nella stagione musicale dell’Insubria: un’opportunità preziosa di dialogo con il territorio dove sono nata come persona e come artista”.

La ventesima stagione musicale dell’Insubria, diretta come da tradizione dal maestro Corrado Greco, continua nel 2021 con altri sei appuntamenti: il 15 gennaio, musica da camera con il Trio Mariozzi; il 5 febbraio, Liszt e Beethoven con il pianista Pasquale Iannone; il 26 marzo, “La musica del cinema” con l’Ensemble Fadiesis; il 16 aprile, Mozart con Federica Repini, Claudio Mansutti e il Quartetto Indaco; il 7 maggio, le più famose arie d’opera italiane con i fratelli Aurelio e Paolo Pollice; il 4 giugno , concerto per organo e pianoforte con Giulio Mercati e Corrado Greco.

Per seguire la diretta streaming: è necessario collegarsi al sito www.facebook.com/uninsubria.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127