EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 10 Dicembre 2020

Registratori telematici: adeguamenti obbligatori entro il 31 dicembre 2020

Confcommercio chiede il rinvio della ‘lotteria degli scontrini’

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Articolo pubblicato da Confcommercio Ascom Luino

Entro il 31 dicembre 2020 numerosi esercenti dovranno aggiornare i registratori telematici per consentire l’emissione del documento commerciale con il nuovo tracciato XML7.
L’adeguamento riguarda anche i registratori acquistati di recente: se non aggiornati, da gennaio non saranno in grado di inviare i dati degli incassi all’Agenzia delle Entrate, con una conseguente irrogazioni di sanzioni per l’esercente.
Inoltre, sempre entro fine anno, le casse devono essere anche adeguate per consentire la partecipazione dei clienti alla ‘lotteria degli scontrini’ che prenderà il via il 1° gennaio 2021.
I commercianti interessati, che non hanno ancora provveduto, devono contattare al più presto l’azienda che fornisce assistenza per il registratore telematico: purtroppo, in assenza di adeguamento, si rischiano pesanti sanzioni.

LE RICHIESTE DI CONFCOMMERCIO AL GOVERNO
Gli adeguamenti richiesti (al nuovo tracciato XML7 e alla lotteria degli scontrini) comportano costi aggiuntivi, oggi ancora più gravosi considerando l’attuale situazione economica dovuta all’emergenza Coronavirus.
Confcommercio ha chiesto una proroga all’avvio della lotteria degli scontrini, come si può leggere in questo articolo , considerando i costi e le difficoltà operative. Secondo alcune stime, ad  oggi, solo il 60% dei registratori telematici è stato adeguato e quindi vi sono migliaia di apparecchiature da aggiornare, con oggettivi problemi pratici.

LA SOSTITUZIONE DEI ‘VECCHI’ REGISTRATORI DI CASSA
Solo sino a fine anno si potranno utilizzare i ‘vecchi’ registratori di cassa non telematici, oppure rilasciare le ricevute fiscali (con successiva trasmissione dei corrispettivi entro il mese successivo): la scadenza, inizialmente fissata al 30 giugno 2020, è stata prorogata 31 dicembre di quest’anno ed alcuni esercenti ne hanno approfittato. Dal 1° gennaio 2021 anche questi imprenditori dovranno alternativamente: a) dotarsi di un registratore telematico; b) utilizzare la procedura online dell’Agenzia delle Entrate per l’emissione di documenti commerciali; c) emettere fattura.

IL CREDITO DI IMPOSTA
Sino al 31 dicembre 2020 è possibile richiedere un contributo, sotto forma di credito d’imposta, per l’acquisto o l’adattamento dei registratori telematici. Il credito spettante è pari al 50% della spesa sostenuta, nel limite massimo di 250 euro per l’acquisto e di 50 euro per l’adattamento.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127