EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Laveno Mombello | 11 Novembre 2020

Natale a Laveno Mombello: tante proposte per combattere le incertezze del lockdown

Comitato Commercianti: "In un momento di incertezza come quello che stiamo vivendo, cerchiamo di pensare positivo". Polemiche per installazione ruota panoramica

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A Laveno Mombello le iniziative presentate dai commercianti per un Natale ricco di proposte e attrazioni a tema si sono viste frenate dall’avanzare della pandemia da Covid-19, che è tornata a condizionare lo svolgimento di gran parte delle attività sociali e collettive, dalla frequenza in presenza a scuola ai nuovi orari e modalità di apertura dei negozi.

In vista delle festività natalizie il Comitato Commercianti di Laveno Mombello, supportato dall’amministrazione comunale, da mesi stava organizzando il progetto “villaggio di Natale”, che prevedeva l’istallazione di una ruota panoramica, di una pista di pattinaggio su ghiaccio e di alcune casette di legno in tema. L’iniziativa si è vista però ridimensionata a causa della ripresa dei contagi.

Del progetto iniziale rimane la sola ruota panoramica, installata in questi giorni in area Gaggetto. Il proprietario dell’attrazione, che garantirà ingressi contingentati e distanziamento a bordo delle navicelle, ha dato comunque la sua disponibilità ad installarla, anche qualora le nuove misure previste dal Dpcm in vigore da venerdì 6 novembre dovessero essere prorogate.

Alcune polemiche sorte sui social hanno messo in dubbio l’adeguatezza del progetto messo a punto, consideranto il momento di incertezza che stiamo attraversando: i commercianti hanno risposto con un messaggio di chiarimento sulla pagina “Laveno è shopping”, nel quale precisano “che non sono stati spesi soldi pubblici o dei commercianti per la ruota panoramica, quindi, qualora non dovessero esserci le condizioni per poter riaprire e tornare ad una sorta di normalità, l’unico che farà le spese di questo azzardo è il fornitore stesso”. E hanno aggiunto: “L’organizzazione dell’evento è stata pianificata in un momento nel quale era non era sospettabile l’emanazione delle attuali norme restrittive”.

Ma le proposte dei negozianti non finiscono qui: 130 luci e luminarie rinnovate e il tradizionale presepe sommerso, che quest’anno festeggia i suoi 41 anni, saranno le principali attrazioni del Natale 2020 in paese.

La speranza che anima i commercianti non si spegne. Natale rappresenta un momento dell’anno importante non solo per evidenti ragioni economiche ma perchè è un’occasione che i negozianti colgono per ringraziare i clienti che ogni giorno scelgono i negozi di paese: questo è lo spirito con cui il Comitato Commercianti ha formulato le proposte per concittadini e non solo.

“In un momento di incertezza come quello che stiamo vivendo, riconosciuta la sua gravità, è bene non lasciarsi sopraffare ma continuare a pensare in positivo. Rimanere fermi ad aspettare l’evoluzione della situazione non produce nulla: anticipare è la chiave per arrivare preparati alla futura riapertura“, è il commento di Andrea Moruzzi, presidente del Comitato Commercianti di Laveno Mombello.

In merito all’organizzazione delle attività legate al presepe sommerso, il presidente dell’Associazione Amici del presepe sommerso, Marco Lanteri, ha evidenziato alcune difficoltà: “La nostra è una realtà di volontari, persone che provengono anche da paesi limitrofi, e che ora si trovano in difficoltà a raggiungerci e quindi a predisporre i lavori per la posa. La data per la posa del presepe, quest’anno, è prevista per il 12 dicembre, in ritardo rispetto agli anni passati. Questo però non ci spaventa, ci spinge anzi a dare il massimo per il tempo che abbiamo, con la volontà di offrire ai cittadini un momento di festa e serenità in paese, decreti permettendo“.

(Immagine di copertina Foto Sangalli, pagina Facebook Laveno è shopping)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127