EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Grantola | 26 Ottobre 2020

Anche a Grantola, Cremenaga e Maccagno aumentano i positivi al Covid

Cinque i casi annunciati dal sindaco Boscardin, uno invece quello nuovo comunicato da ATS ai primi cittadini Rigazzi e a Passera. Ecco i loro appelli alla comunità

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Oltre a Lavena Ponte Tresa, Cittiglio e Dumenza, anche altri paesi dell’alto Varesotto registrano, come detto stamane, nuovi casi di Covid-19. Tra questi, infatti, ci sono anche Grantola, Cremenaga e Maccagno con Pino e Veddasca, dove i sindaci Adriano Boscardin, Domenico Rigazzi e Fabio Passera hanno voluto aggiornare la loro popolazione attraverso due brevi comunicati stampa.

CREMENAGA. “Attraverso il sito dedicato dell’ATS, ci è stato comunicato il terzo caso positivo al Covid-19 da inizio pandemia, nel nostro Comune di Cremenaga, attualmente per motivi di lavoro risiede in altro comune – commenta il sindaco Domenico Rigazzi -. A questa persona e alla sua famiglia vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione. A tutti i cittadini dico di usare tutte le precauzioni del caso: mascherine, distanze interpersonali, laviamo spesso ed accuratamente le mani e non creiamo assembramenti”.

GRANTOLA. “Nella serata di ieri ho ricevuto dalle Autorità competenti la notizia di cinque persone residenti a Grantola risultate positiva al Covid-19 – annuncia anche il primo cittadino di Grantola, Adriano Boscardin -. Anche in questo caso, come sempre, per evidenti motivi di privacy non saranno rese note le loro generalità. Invece, ancora una volta, il mio unico pensiero e la mia vicinanza vanno a chi è stato colpito della malattia, certo di una pronta e totale guarigione”.

“Comunicazioni come questa, che ovviamente avrei voluto non dare mai, sono però la spia di un pericolo crescente anche all’interno della nostra comunità, che forse si era sentita troppo presto esente dalla nuova ventata epidemiologica. Non è così, e non mi stancherò mai di dirlo a tutti. Proprio da ieri sono entrate in vigore norme ancora più stringenti, che obbligano tutti ad una maggiore attenzione”.

“Siamo chiamati a vivere queste restrizioni non come un’astratta imposizione, ma come un male necessario per fermare al più presto una deriva che si fa ogni giorno più impressionante. Atteniamoci scrupolosamente alle indicazioni impartiteci dalle Autorità sanitarie: uso della mascherina, distanziamento sociale, frequente pulizia delle mani. Fidiamoci di chi cerca di indicarci la strada migliore per lasciarci in fretta alle spalle questo brutto periodo. Abbiamo ancora impresso negli occhi e nella mente immagini strazianti che nemmeno sei mesi fa provenivano da territori nemmeno lontani da noi: facciamo in modo che non ritornino mai più. Dipende innanzitutto dai nostri comportamenti”, conclude Boscardin.

MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA. “Vi comunico che nella serata di ieri ho ricevuto dalle Autorità competenti la notizia di una terza persona residente a Maccagno con Pino e Veddasca risultata positiva al Covid-19“, racconta il primo cittadino Fabio Passera.

Le persone attualmente colpite dalla malattia sono a casa propria e tutte in discrete condizioni di salute, anche se è opportuno non abbassare mai la guardia – continua Passera -. Tengo a ripetere che informazioni come questa non hanno certamente l’intenzione di spaventare i cittadini o ingenerare un clima di panico, tutt’altro. Insieme a questioni di trasparenza nella comunicazione che mi paiono doverose, c’è la volontà di far capire come sia indispensabile mettere in atto tutte le precauzioni e gli stili di vita finalizzati a contenere la diffusione di un virus che davvero pare inarrestabile”.

Da oggi il Governo ha imposto ulteriori restringimenti rispetto alle possibili aggregazioni sociali, ma tutto questo sarà inutile se non accompagneremo tali provvedimenti con comportamenti personali responsabili e inderogabili. Ci aspettano momenti difficili, tanto che a oggi nessuno è in grado sapere con certezza se le misure intraprese saranno sufficienti o dovranno essere ulteriormente inasprite. Mi sembra che questo debba essere un momento di grande coesione sociale e di fiducia verso le Istituzioni, siano esse politiche o sanitarie. Ce la faremo solo tutti insieme e convinti a impegnarci nella medesima direzione, senza sbandamenti di sorta. Rivolgo a tutti voi un richiamo forte, fatto di responsabilità e di coraggio”, conclude Passera.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127