EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 23 Ottobre 2020

Possibile vendere bevande alcoliche per asporto anche dopo le ore 18.00

L’ordinanza regionale 623 ha rimosso il divieto: consumo però solo in luoghi privati

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Articolo pubblicato da Confcommercio Ascom Luino

E’ possibile vendere bevande alcoliche per asporto dopo le ore 18.00: il precedente divieto è stato rimosso con l’ultimo provvedimento regionale, l’ordinanza n. 623. Pertanto tutte le attività commerciali, negozi, enoteche, supermercati, pubblici esercizi, pizzerie al taglio, rosticcerie, ecc. possono venderle, ma il cliente deve consumarle in un luogo privato (es. nella propria abitazione).

La stessa ordinanza 623 dispone infatti che “E’ sempre vietato il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico”: pertanto il divieto di consumo in luoghi pubblici è sempre vietato, in qualsiasi ora della giornata.

Per chiarezza specifichiamo che stiamo parlando della vendita per asporto (es. acquisto pizze e birre e le porto a casa), non della consumazione all’interno dei locali. In questi casi, lo ricordiamo, dalle 5.00 alle 18.00, il consumo (di qualsiasi alimento/bevanda) può avvenire sia al tavolo che al bancone: dalle ore 18.00 e sino alle 23.00 solo con consumo seduti al tavolo. Dalle 23.00 alle 5.00 le attività devono restare chiuse.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127