EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Valceresio | 9 Settembre 2020

Alghe tossiche nel Ceresio, si corre ai ripari: sconsigliata la balneazione

Il fenomeno per il momento coinvolge solo la sponda ticinese e nello specifico il golfo di Agno. Nessuna segnalazione da Lavena e Brusimpiano, monitoraggio attivo

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

La zona del golfo di Agno, non molto distante dalla sponda varesina del Ceresio, è diventata “osservato speciale” per le autorità elvetiche. Il motivo, come spiega il quotidiano La Prealpina, nell’articolo pubblicato ieri e firmato da Nicola Antonello, è legato alla presenza di alghe potenzialmente tossiche.

Si tratta nello specifico di una fioritura definita scientificamente “Microcystis aeruginosa“, che sta facendo preoccupare il Laboratorio cantonale del Ticino e gli esperti dell’Istituto scienze della terra della Supsi. La comparsa di questa specie – normalmente presente, di colore variabile tra verde brillante e rosso, che può essere dannosa se occupa ampie aree – sarebbe legata, secondo le prime rilevazioni, alle recenti condizioni meteo che avrebbero favorito l’accumulo delle alghe presso alcune spiagge della località. Vento e correnti potrebbero a breve modificare il posizionamento delle specie, favorendone anche lo spostamento presso zone diverse del lago: una condizione che, ovviamente, rende il contesto ancora più delicato anche per i paesi del Ceresio su sponda italiana.

Da Lavena Ponte Tresa e da Brusimpiano non sono pervenute al momento segnalazioni, ma il monitoraggio è già attivo e proseguirà, almeno fino alla diminuzione significativa delle temperature, indicata dalle previsioni degli esperti come il probabile momento del ritorno alla normalità (anche la pioggia dovrebbe agire in questa direzione).

Ad ogni modo le precauzioni già adottate per le spiagge ticinesi sono chiare e indicative di come la situazione non debba essere sottovalutata: le aree a rischio sono state delimitate, la balneazione è vivamente sconsigliata, in particolare per i bambini e per le persone con pelle sensibile. Da evitare, inoltre, l’abbeveramento dei cani.

(Foto di repertorio) 

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127