EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 6 Settembre 2020

Vento di elezioni anche sul “pianeta bocce”

Nel mese di ottobre i delegati dovranno votare sia per le elezioni di Presidente e Consiglio direttivo sia per alcune modifiche essenziali allo Statuto

Bocce, un centinaio di società lavorano per il futuro
Tempo medio di lettura: 2 minuti

(a cura di Roberto Bramani Araldi) Tempo di elezioni in politica: referendum sull’emendamento della Costituzione senza quorum – se andiamo a votare in tre si modifica la Costituzione! Forse il quorum andrebbe innalzato invece di azzerarlo. Mah. Elezioni in sei regioni per il rinnovo di Governatori e Consigli regionali, grandi fermenti come sempre accade allorché ci si avvicina ad una tornata elettorale. Ma non solo la politica si appresta ai serrati confronti fra le forze in campo: anche lo sport, segnatamente il mondo delle bocce, si appresta al alcuni essenziali appuntamenti elettorali.

Il più importante è certamente il rinnovo della Presidenza e del Consiglio Direttivo per il prossimo quadriennio, la cui elezione avverrà durante l’Assemblea Elettiva del 25 ottobre 2020 a Roma. Ma il giorno precedente altra Assemblea Nazionale Straordinaria per la modifica dello Statuto.

Da qui le convocazioni delle Assemblee Provinciali, al fine di ascoltare gli umori della base che poi scenderà a Roma per votare. Per Varese appuntamento a Vergiate per mercoledì 9 settembre.

Ma cosa dovranno votare i delegati delle Società il 2 – Presidenti, rappresentanti dei direttori tecnici e degli atleti -? Due modifiche essenziali dello Statuto oltre, naturalmente, il Presidente e il Consiglio.

La prima è rappresentata dalla soppressione dei Comitati Provinciali – articoli 32/39 – in pratica già attuata in una prima fase un paio d’anni or sono e completata a partire dal 1 settembre di quest’anno con la sostituzione dei Comitati elettivi con Delegati nominati dalle regioni alle quali appartengono, con votazioni che definire tali rappresenta un eufemismo: in pratica non ci sono state schede da votare, ma sono state approvate scelte prioritarie suggerite dall’alto. Quindi la modifica statutaria è già stata attuata, si tratta solo di avallarla.

La seconda – modifica dell’art. 16 bis – completerebbe l’orientamento verticistico che la Federazione ha prescelto come modello: per l’elezione degli organi direttivi centrali non saranno più le Società a scegliere personalmente, come quest’anno, bensì dei delegati regionali che andranno a costituire un nucleo di 360 Delegati all’Assemblea Nazionale.

Il sistema toglierebbe la rappresentatività democratica del voto individuale, che verrebbe affidato a persona terza, la quale non sarebbe impegnata, come nelle primarie statunitensi dove il delegato è tenuto a votare il candidato per il quale è stato prescelto, ma sarebbe libero di partecipare a qualsiasi indirizzo fosse indicato, con una valutazione sulla reale rappresentanza del volere societario quanto meno accessoria e tutt’altro che certa. E’ vero che spesso le spese che i delegati dovrebbero sostenere per l’elezione costituisce un deterrente atto a favorire l’astensionismo, tuttavia la votazione con schede inviate per via postale potrebbe ovviare all’inconveniente dei costi, mantenendo inalterato l’aspetto democratico della consultazione – come del resto avviene per le votazioni degli italiani residenti all’estero -.

Per l’elezione del Presidente, per ora la candidatura certa è quella del Presidente uscente De Sanctis, al quale c’è comunque da augurare che possa procedere con un secondo mandato al fine di perfezionare i programmi ancora in fase di realizzazione e di correggere alcuni frenetici cambiamenti che hanno suscitato, in un largo strato della base, mugugni e sconcerto. Staremo a vedere come si esprimeranno mercoledì 9 le Società varesine, che furono fondamentali per l’elezione di De Sanctis quattro anni fa a Verona.

PILLOLE DI BOCCE

– Lunedì 7 settembre – Carnago – Prosegue gara serale provinciale coppia A,B,C,D.
– Lunedì 7 settembre – Taino – Prosegue gara serale provinciale individuale A,B,C,D.
– Sabato 12 settembre – Possaccio – Ultima giornata Campionato Squadre A2 – Possaccio/Sant’Angelo Montegrillo – decisiva per il primato del girone.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127