EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Veddasca | 3 Settembre 2020

Veddasca, soccorritori italiani e svizzeri alla ricerca del 38enne disperso

Ieri recuperati altri indumenti. Oggi, invece, previsto l'impiego massiccio di risorse con oltre 65 operatori. In campo anche tre mezzi navali ed un elicottero

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Sono proseguite anche ieri, mercoledì 2 settembre, le ricerche dell’uomo scomparso nello scorso weekend nei pressi del lago Delio, nel Comune di Maccagno con Pino e Veddasca, dopo esser stato travolto dal torrente Molinera durante il violento nubifragio che ha causato disagi e danni in tutto il territorio luinese.

Il personale del S.A.F. (Speleo Alpino Fluviale) dei vigili del fuoco ha operato sia per effettuare ulteriori ricerche, sia per predisporre gli accessi alla forra che saranno utilizzati oggi. Gli specialisti del T.A.S. (Topografia Applicata al Soccorso) hanno fornito supporto alle squadre impegnate. Durante le ricerche sono stati ritrovati ulteriori indumenti riconducibili allo scomparso.

I tecnici del T.L.C. Servizio Telecomunicazioni Regionale, grazie a una collaborazione tra i vigili del fuoco, la polizia cantonale Svizzera e l’ufficio federale Svizzero per le telecomunicazioni, hanno allestito un ponte radio mobile in località Ronco sopra Ascona.

Il ripetitore radio posizionato in territorio elvetico riesce a garantire le comunicazioni radio tra le squadre impegnate nelle ricerche e l’U.C.L. (Unità di Crisi Locale) posizionata al comune di Maccagno. Infatti sino ad oggi le comunicazioni nell’area sia radio che telefoniche erano precluse dalla particolare morfologia del territorio.

Nella giornata di oggi è previsto un impiego massiccio di risorse, saranno impiegati oltre sessantacinque operatori tra vigili del fuoco, volontari del soccorso alpino, nuclei navali di carabinieri, guardia di finanza e guardia costiera. È stato previsto l’impiego di tre mezzi navali, un elicottero oltre che diversi veicoli. Salvo inconvenienti verranno ispezionati tutti e sei i km del torrente Molinera sino alla foce nel lago Maggiore. I mezzi navali perlustreranno le coste del lago.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127