Canton Ticino | 21 Agosto 2020

Al LAC di Lugano un viaggio negli anni ’50 con “Luna Park – Come un giro di giostra”

Lo spettacolo, ideato dalla Compagnia Finzi Pasca per regalare al pubblico un'esperienza immersiva in totale sicurezza, sarà in scena dall'8 settembre. Ecco i dettagli

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Si è tenuta nella mattina di oggi – venerdì 21 agosto – negli spazi del LAC di Lugano la presentazione della nuova creazione artistica della Compagnia Finzi Pasca intitolata “Luna Park – Come un giro di giostra”.

Si tratta di uno spettacolo-installazione che si snoda lungo un inedito itinerario che dalla soglia del LAC porterà dei piccoli gruppi di persone (25 al massimo) dentro la fantasmagorica macchina scenica della compagnia ticinese, secondo una formula nuova, appositamente pensata in considerazione del distanziamento sociale, modulabile e quindi fruibile anche in situazioni di maggiore prudenza sanitaria rispetto a quella attuale.

Il percorso condurrà gli spettatori, accompagnati da alcune guide, attraverso quegli spazi di uno spettacolo teatrale che sono solitamente inaccessibili al pubblico. E sarà un mondo di luci, colori, specchi, musiche, elementi scenografici, dove lo spettatore avrà la sensazione di vivere un’esperienza unica ed emozionante, avvolta nella nostalgia e nel fascino di un’epoca sorprendente e spensierata.

Al centro della scena una macchina d’epoca, al cui interno si troveranno gli attori. Si racconterà di un tipico viaggio degli anni ’50, una famiglia in automobile in partenza per le vacanze. L’atmosfera è carica di una voglia di rinascita, di leggerezza, di spensieratezza, di svago. Dopodiché, sempre lungo un percorso prestabilito, i visitatori lasceranno il palco, attraversando la zona dei camerini privati, per poi uscire all’esterno del teatro passando dall’entrata artisti.

Lo spettacolo è stato pensato come risposta artistica al momento che stiamo vivendo e la sua formula, al contempo innovativa e coerente con il teatro immersivo delle origini della Compagnia Finzi Pasca, è già stata testata dalla Compagnia stessa a Mosca alla fine di febbraio, nell’ambito dell’inaugurazione del più grande organo della Russia, al Zaryadye Concert Hall, con un’affluenza di oltre 10’000 persone durante 24 ore consecutive.

“Luna Park – Come un giro di giostra” è un invito sicuro e sereno rivolto al pubblico, affinché la stagione autunnale al LAC possa aprirsi con ottimismo e in sicurezza, così come stanno per fare altre organizzazioni culturali.

“Ad inizio anno abbiamo costruito una grande installazione teatrale a Mosca visitata da più di 10’000 di spettatori durante 24 ore”, afferma Daniele Finzi Pasca. “Freschi di questa esperienza e a fronte della situazione attuale ci siamo interrogati su come realizzare uno spettacolo che mantenga e preservi la nostra poetica, riflettendo su come avvicinare quando bisognerebbe allontanare… forse cercando di costruire qualcosa di monumentale, sorprendente, totalmente immersivo. Una formula che ci auguriamo possa rilanciare con fiducia sia la Compagnia Finzi Pasca che la stagione autunnale del LAC”.

“Incontrare il pubblico in occasione della rassegna estiva “LAC en plein air” mi ha ridato gioia dopo mesi difficili trascorsi a immaginare possibili scenari per la ripresa della stagione – dichiara invece il direttore del LAC, Michel Gagnon – è infatti la presenza e la partecipazione degli spettatori a dare senso al nostro lavoro. Questo nuovo spettacolo-installazione conferma lo spessore creativo della Compagnia Finzi Pasca, dimostrando l’abilità di rivolgersi al pubblico di oggi in maniera originale, permettendoci di guardare con ottimismo al futuro del settore. Colgo l’occasione per ringraziare la compagnia residente per gli sforzi messi in atto durante queste settimane di residenza al LAC per rendere possibile questo nuova ripartenza in Sala Teatro”.

“Luna Park – Come un giro di giostra” sarà al LAC dall’8 al 20 settembre (eccetto lunedì 14) per circa 50 “giri di giostra” al giorno, della durata di 20 minuti l’uno, in gruppi di massimo 25 persone. Le entrate saranno scaglionate (attualmente previste ogni 10 minuti, a partire dalla zona carico-scarico del LAC), garantendo il distanziamento sociale e il tracciamento delle persone. Lo spettacolo è prodotto dalla Compagnia Finzi Pasca in coproduzione con LAC Lugano Arte e Cultura ed è realizzato grazie a Caffè Chicco d’oro, Grand Hotel Villa Castagnola, Fidinam, Sintetica, Cornèrcard, AIL e al sostegno di Città di Lugano, Cantone Ticino, Pro Helvetia e Fondazione Lugano per il Polo Culturale.

Per maggiori informazioni su orari e biglietti è possibile consultare la pagina web relativa.

Nel corso della sua residenza estiva al LAC la Compagnia Finzi Pasca incontrerà il pubblico sabato 22 agosto alle ore 21, per parlare dei progetti passati, presenti e futuri. Si ripercorreranno soprattutto i momenti salienti della Fête des Vignerons 2019, lo spettacolo ideato e realizzato dal nucleo creativo della compagnia ticinese: un’opera di grandi dimensioni che ha visto a Vevey la partecipazione di 5500 attori-figuranti, all’interno di un’arena da 20’000 persone progettata da Hugo Gargiulo. Iscrizioni obbligatorie sul sito www.luganolac.ch.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127