Maccagno | 10 Agosto 2020

Maccagno, più di duecento atleti da tutta Italia per la traversata del lago

Un successo la prima tappa dell'Open Water Tour promosso da "I Glaciali". Il presidente Amirante: "La Lombardia rinasce dopo il Covid anche grazie allo sport"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

L’anomala normalità di una giornata perfetta. Ieri, domenica 9 agosto, Maccagno ha accolto gli oltre duecento atleti, giunti da tutta Italia, indossando il suo abito migliore: acqua limpida, cielo terso e una grande atmosfera estiva. Il perfetto campo gara per la prima tappa del Challegne 2020 di Italian Open Water Tour, la traversata del lago Maggiore.

Fin dalle primissime ore del mattino il paese è stato raggiunto con ogni mezzo dagli atleti, anche se una parte di loro ha scelto di aggiungere un giorno extra alla permanenza sul territorio dell’alto Varesotto, recandosi a Maccagno con l’inizio del weekend. Palpabile l’emozione per una giornata da incorniciare.

Ritiro pacchi gara possibile solo se muniti di autocertificazione Covid e accettazione dell’estensione del regolamento sulle modalità di gestione della giornata, tutta improntata sul rispetto dei protocolli preparati dall’organizzazione con l’ausilio della Società Nazionale di Salvamento. L’ingresso degli atleti nell’area gara solo con mascherina di protezione, sotto l’occhio vigile dello scrupolosissimo staff. Anche le premiazioni si sono svolte rispettando il distanziamento sociale e l’uso della mascherina. Grande lo spiegamento di forze per garantire la sicurezza di tutti gli atleti, grazie alla presenza di polizia, carabinieri, guardia di finanza, nucleo sommozzatori, protezione civile, croce rossa, sogit, e unione velica di Maccagno.

Ma veniamo ai risultati. La prima gara, la Smile Swim di 2500 metri, ha visto prevalere Lorenzo Caiazza (32’50”) su Daniele Savia, vincitore del Challenge 2019), Thomas Signini tra gli uomini e Camilla Montalbetti (vincitrice del Challenge 2019) con 33’02” su Lara Gherardini e Alice Senatore. Nelle categorie Over40 si sono distinti Davide Varesi e Consuelo Vecchio, mentre in quella “natural” (con il costume tradizionale di stoffa) Mirko Luccarelli e Viola Giraudo.

A seguire è poi partita la Hard Swim di 5000 metri, dominata da Igor Piovesan, più volte campione del mondo Master, con 1h10’09” su Diego Fedeli (neo primatista della traversata di 23 chilometri del Lago di Iseo), Daniele Savia tra gli uomini e la grande novità del circuito, la trentina diciassettenne Sara Petrolli, con 1h15’53” su Lara Gherardini e Camilla Montalbetti. Nelle categorie Over40 a primeggiare sono stati Igor Piovesan (vero mattatore di giornata) e Clizia Borrello, mentre in quella “natural”, Filippo Marchini (già vincitore del Challenge Hard Swim 2018) e Marta Carnelli.

La staffetta finale ha visto prevalere “I Bulli”, favoritissimi (Caiazza, Gherardini, Piovesan) con 37’38” davanti a i “brinda Tori” (Savia, Marchini, Fedeli) con 39’29” e “FDF Racing Team” (Castano, Gallazzi, Tavanelli) con 39’31”. Il premio per il gruppo più numeroso è stato vinto dai lacustri Simmer Inside, scesi in acqua in quindici, capitanati dal presidente Stefano Trentin.

Ci abbiamo creduto durante il lockdown, abbiamo fatto le dirette social tutte le domeniche, abbiamo parlato di comunità open water, abbiamo organizzato la prima gara virtuale di nuoto in Italia, abbiamo fatto al prima grande gara Open Water in un luogo che ha pagato dazio al Covid in maniera importante, la Lombardia – ha affermato Marcello Amirante, Presidente di ASD I Glaciali, ente che ha dato vita al circuito e alla manifestazione -. Nessun trionfalismo ma oggi ce ne andiamo a casa con la felicità nel cuore e una grande certezza in più: insieme si può. Noi lo abbiamo sempre saputo perché conosciamo la comunità di Italian Open Water Tour”.

La prossime tappe della manifestazione si svolgeranno il 30 agosto a Monate e il 13 settembre a Noli. “Il ruolo di Maccagno, in questo anno maledetto è stato davvero fondamentale – ha aggiunto ancora Amirante – e il nostro ringraziamento più grande va all’amministrazione locale che ci ha supportato per due giorni con grande forza e convinzione. Sostegno suggellato dalle premiazioni finali effettuate in presenza del primo cittadino Fabio Passera“.

Sul portale www.italianopenwatertour.com è possibile consultare tutti gli eventi e le gare di ogni tappa.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127