EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 22 Luglio 2020

“La fotografia è una professione”: flash mob nazionale #IoLavoroConLaFotografia” a Varese

L'evento, promosso dall'Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual, ha coinvolto molte città italiane per sensibilizzare tutti ai Diritti d'Autore

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

(Foto di Daniela Boito) Ieri, martedì 21 luglio alle ore 22 esatte, l’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual ha organizzato un flash mob nazionale che ha coinvolto numerose città italiane tra cui Varese, dove l’evento ha avuto luogo nei pressi del Tribunale, con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione a favore del diritto d’autore.

Il progetto si è rivolto a fotografi emergenti ma non solo, anche a videomaker, amanti della fotografia in generale, registi e a tutti coloro che sono sensibili alla causa.

Nel rispetto delle normative anti Covid, in tantissimi si sono riuniti in diverse piazze italiane per accendere nel medesimo instante i flash dei propri cellulari facendoli scattare per una durata di tre minuti, tre come i punti del Manifesto che l’Associazione ha utilizzato per spiegare le motivazioni che hanno portato alla realizzazione dell’evento indicandoli come i punti chiave che definiscono il mondo della fotografia. Alla pagina Facebook Ioavoroconlafotografia sono reperibili tutti i video realizzati nelle diverse città.

Così si legge sul Manifesto: “Le immagini trovate sul web non sono di tutti: hanno un autore a cui fare riferimento per l’utilizzo. La categoria delle “semplici fotografie” rispetto alle “opere fotografiche” è anacronistica e quindi da eliminare. La fotografia è una professione e il lavoro di chi produce immagini (fisse o in movimento) deve essere riconosciuto. La visibilità non è merce di scambio”.

Un’iniziativa per diffondere la bellezza del linguaggio fotografico e la sua importanza. Sulla pagina Facebook dell’Associazione sono caricati molti dittici in cui i fotografi, mettendoci letteralmente la faccia, si fotografano al fianco di una loro opera coperta dal simbolo del Copyright infranto per ribadire l’importanza del riconoscimento della loro professione.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127