EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Milano | 21 Luglio 2020

Attivo in tutta la Lombardia il Numero Unico 116117 di continuità assistenziale

Gallera: "Prima regione ad attivare questo servizio, orgogliosi dello sforzo organizzativo di Areu". Monti: "Garantirà maggiore efficacia interventi non urgenti"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Da ieri, lunedì 20 luglio, è attivo in tutta la Lombardia (fatta eccezione per Brescia, dove il servizio partirà lunedì prossimo) il numero unico europeo di continuità assistenziale (ex guardia medica) 116117 presentato dall’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera e dal direttore dell’Agenzia regionale per l’emergenza urgenza (Areu), Alberto Zoli.

Tale numero consente l’accesso ai servizi di cure mediche non urgenti e altri servizi sanitari e concorre alla gestione della domanda assistenziale a bassa intensità/priorità, mettendo in contatto l’utente con un operatore competente o con un medico per assicurare assistenza o consulenza sanitaria.

Il servizio, disponibile sia da rete fissa che da rete mobile è completamente gratuito ed è attivo dalle 20.00 alle 8.00 nei giorni feriali e 24 ore su 24 nei festivi e prefestivi.

“Siamo molto soddisfatti del lavoro che si è sviluppato nei mesi e che ha consentito alla Lombardia di essere la prima regione in Italia ad attivare questo servizio”, ha affermato Gallera, prima di spiegare il funzionamento del numero unico: dopo pochi secondi dalla chiamata (nel 75% dei casi sono sufficienti 2 o 3 squilli) “un operatore laico smista la richiesta a seconda della necessità richiesta e ne verifica l’effettiva presa in carico. Siamo molto orgogliosi di questo grande sforzo organizzativo di Areu che si conferma capofila in Italia nel settore dei bisogni dei cittadini”.

Quali vantaggi offre il nuovo numero unico?
– È sempre attivo un servizio di interpretariato telefonico;
– l’attività viene completamente informatizzata;
– la registrazione vocale delle chiamate in entrata e in uscita e la conseguente tracciabilità di qualsiasi comunicazione;
– l’integrazione fra soccorso e continuità assistenziale.

“Uno strumento innovativo che favorisce la tempestività degli interventi”, lo definisce Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali al Pirellone. “Dopo la sperimentazione che ha visto protagonista i territori di Milano, Mantova, Cremona e Lodi, il Numero Unico 116117 sarà usufruibile su tutto il territorio regionale. Questo servizio permetterà agli utenti di richiedere assistenza, prestazioni o consigli sanitari non urgenti e quindi affrontabili telefonicamente. Gli operatori che risponderanno alle telefonate metteranno in contatto il cittadino con il medico competente in base alle necessità riscontrate. Solo a questo punto verrà valutata l’entità dell’intervento. Per le esigenze di soccorso sanitario urgente la chiamata verrà trasferita al 118 o al 112”.

“Plaudo favorevolmente – conclude Monti – a questa iniziativa. Sono sicuro che alleggerirà l’intasamento di Pronto Soccorso lombardi e garantirà una maggiore efficacia degli interventi non urgenti”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127