EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 27 Giugno 2020

Lago Maggiore, 83enne muore annegato all’alba

La tragedia è avvenuta nella zona portuale di Gerra Gambarogno, in Ticino. In corso l'inchiesta della Polizia Cantonale per stabilire le cause dell'accaduto

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

All’alba di oggi, sabato 27 giugno, poco prima delle 7.30, nella zona del porto di Gerra Gambarogno si è verificato un annegamento.

Un cittadino svizzero 83enne, domiciliato nella Svizzera tedesca, stava nuotando nelle acque del Lago Maggiore.

Stando a una prima ricostruzione e per cause che l’inchiesta della Polizia Cantonale dovrà stabilire, nella fase di rientro verso riva è finito sott’acqua e non è più riemerso.

Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale, della Società Salvataggio Tenero e i soccorritori del Salva, che hanno rinvenuto il corpo dell’uomo a circa 20 metri dalla riva e a circa 3 metri di profondità.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127