Varese | 27 Giugno 2020

ATS Insubria, test sierologici: confermata al 7% la positività degli operatori sanitari

1181 i test effettuati tra il 17 e il 23 giugno. Scende al 31,1% la percentuale di volontari, personale PA e altri testati risultati positivi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nel periodo compreso tra mercoledì 17 e martedì 23 giugno, i dati forniti dalle tre ASST del territorio di ATS Insubria mostrano una regolare prosecuzione dell’attività di indagine sierologica, seppure in lieve flessione rispetto al precedente periodo.

Sono in tutto 1.181 i test effettuati nell’ultima settimana considerata: 735 (12.000 dall’inizio) sono gli operatori sanitari che si sono sottoposti al test, mentre l’adesione da parte di operatori della Pubblica Amministrazione e volontari si attesta complessivamente su oltre 400 soggetti. Risulta ormai del tutto marginale, in termini quantitativi, il filone dei soggetti quarantenati a domicilio (ex Circ. Reg.le del 22.04) a cui viene proposto il test.

Gli esiti del test, con l’aumentare della popolazione campionata, confermano la tendenza già delineata nel periodo precedente: per quanto riguarda i prelievi eseguiti sugli operatori sanitari, la percentuale di positivi risulta confermata, per tutto il periodo considerato, intorno al 7%, mentre nel gruppo “Inviti ATS + aggregati altri” tale quota scende al 31,1%. Su un totale di 14.157 test effettuati sono stati resi noti 13.019 esiti con 1.386 positivi, 303 dubbi e 11.330 negativi.

Prosegue anche l’attività di tamponatura che, con l’aumentare dei soggetti testati mostra numeri sempre più significativi. I tamponi eseguiti, al 22 giugno 2020, risultano essere in totale 101.646, di cui 1.002 eseguiti a domicilio e i restanti presso le postazioni tende in modalità drive- through.

Sono stati registrati complessivamente 9.790 esiti positivi, 87.705 negativi e 3.226 debolmente positivi. Il dato riferito alla popolazione residente sul territorio di ATS Insubria, 1.472.796 abitanti, evidenzia che il numero di soggetti “tamponati” è pari a 47 per mille abitanti.

Rimane massima l’attenzione per l’individuazione e la circoscrizione di eventuali microfocolai che dovessero evidenziarsi, mentre l’ATS ribadisce la necessità che i cittadini si attengano, con il necessario rigore, alle misure comportamentali di prevenzione: distanziamento sociale, uso di mascherine e sanificazione degli ambienti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127