Milano | 17 Giugno 2020

Regione Lombardia, ok al PDL “Sicurezza personale sanitario e sociosanitario”

Emanuele Monti (Lega): “Un atto per tutelare il personale sanitario e sociosanitario. Ora ci aspettiamo un’analoga iniziativa del Governo”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Un percorso condiviso da tutte le forze politiche a tutela del personale sanitario e sociosanitario. Ora ci aspettiamo dal Governo una propria iniziativa legislativa e un piano d’investimenti che vada in questa direzione”. Così Emanuele Monti, presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali, in merito all’approvazione del Progetto di Legge “Sicurezza del personale sanitario e sociosanitario” approvato oggi nella seduta congiunta con la Commissione Affari Istituzionali.

“Il lavoro scaturito – spiega Monti – dal gruppo di lavoro congiunto fra le due Commissioni permette a Regione Lombardia di dotarsi di uno strumento normativo unico in Italia. La Lombardia si dimostra apripista anche nella tutela dei lavoratori dell’ambito sanitario e sociosanitario ma anche dei pazienti in degenza”.

“Nella giornata di oggi- continua il consigliere – la Commissione regionale ha approvato tra le prime in Italia un progetto di legge per garantire maggiore sicurezza per la nostra rete ospedaliera, a dimostrazione che la Lombardia fa sempre la propria parte. Ci aspettiamo ora che il Governo faccia lo stesso, sia per l’innovazione dei nostri ospedali sia per la sicurezza di chi ci lavora. Manca, infatti, una normativa a livello nazionale e un piano di investimenti che dia una visione di prospettiva alla problematica”.

“Nel merito del Progetto di Legge – conclude Monti – ritengo particolarmente apprezzabili i passaggi relativi alla videosorveglianza e al controllo degli accessi. In questo modo abbiamo messo nero su bianco un rimedio efficace per tutelare la sicurezza degli operatori e degli utenti in special modo per i Pronto Soccorsi luoghi spesso colpiti da fenomeni di grave violenza”.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “Regione Lombardia, ok al PDL “Sicurezza personale sanitario e sociosanitario””

  1. Rolo ha detto:

    Certo, considerato che la Lombardia continua a detenere il triste primato dei positivi al COVID-19 a mio avviso specie dopo la mancata istituzione delle zone rosse nella bergamasca e nel bresciano, sono importanti gli interventi sulla sicurezza nelle unità ospedaliere e sanitarie per salvaguardare la salute dei lavoratori del settore, ma credo che la Commissione Sanità e Politiche Sociali debba fare molto di più per quel personale da loro stessi definiti “eroi”.

    Considerato che la Sanità è di competenza regionale e preso atto del buon numero di quel personale sanitario che lavora con contratto interinale e che spesso ha investito con fatica e rinunce tutte le proprie risorse per avere un diploma (infermieri, operatori socio sanitari, ausiliari socio assistenziali) che, nonostante la pericolosità del virus si è reso disponibile ad operare nelle strutture sanitarie, mentre molti altri – anche con contratto a tempo indeterminato – si sono quasi volatilizzati, perché non valutare, per tutti questi lavoratori interinali che hanno acquisito esperienza nel settore pandemico, la possibilità di assunzione diretta o qualora non possibile di attribuire loro dei punteggi che li agevolino notevolmente nelle graduatorie in caso di concorso pubblico?”

    Io penso che la possibilità di avere un lavoro fisso (con costi che saranno già ricompresi nell’inevitabile “nuova sanità”) senza l’angoscia e l’umiliazione mensile per il rinnovo del contratto da parte dell’agenzia interinale, valga la riconoscenza dell’Amministrazione regionale per avere essi messo a repentaglio la propria vita (e spesso persa) per salvaguardare quella altrui, e questa valenza è sicuramente ben più importante delle chiacchiere del politico di turno, e dei premi in denaro peraltro già stanziati dal Governo nel “decreto rilancio”.
    Specifico che non ho nessuna interessenza diretta o indiretta con/nel settore sanità, ma credo che a chi è stato “eroe” debba essere restituita la dignità della persona senza remore di sorta, tutto il resto è semplicemente fuffa…
    Rolando Saccucci

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127