Luino | 14 Maggio 2020

#incomunesenzaodio, il Comune di Luino contro razzismo e xenofobia

Approvata ieri in assemblea la mozione proposta dai consiglieri Nogara e Petrotta. L'amministrazione sarà più vicina a scuole e associazioni nel combattere i fenomeni

Tempo medio di lettura: 2 minuti

I tanti, troppi messaggi contenenti insulti e offese lanciati in rete per oscurare il rientro in Italia di Silvia Romano, la cooperante rapita in Kenya diciotto mesi fa dai terroristi di Al Shabaab, sono solo l’ultima e più recente espressione del fenomeno contro il quale si pone l’iniziativa #incomunesenzaodio, al centro di una mozione firmata dai consiglieri di minoranza luinesi Enrica Nogara e Giovanni Petrotta, presentata ieri sera in consiglio comunale.

Diverse le linee guida e i punti cardine della proposta, accolta dall’assemblea riunita in video conferenza, tra cui spiccano la Costituzione (gli articoli 2 e 3 relativi ai diritti inviolabili dell’uomo, alla pari dignità sociale di tutti e all’uguaglianza davanti alla legge), la Carta Europea dei Diritti dell’Uomo e la decisione quadro della Commissione Europea del 15 marzo 2019, con la quale gli stati membri si impegnano a “garantire la sanzione penale di ogni discorso di incitamento all’odio intenzionale e diretto contro un gruppo di persone o contro un singolo membro, con riferimento alla razza, al colore, alla religione o all’etnia, fatto con qualsiasi mezzo d’istigazione pubblica”.

L’hashtag che dà il nome all’iniziativa serve a ricordare e sottolineare che la gran parte di tali deplorevoli comportamenti ha luogo sulle bacheche dei social network. C’è poi un ulteriore e fondamentale faro che orienta la proposta dei consiglieri de “L’Altra Luino”: la commissione monocamerale istituita al Senato per vigilare sul tema dell’hate speech (incitamento all’odio), nata dall’impegno in prima persona della senatrice a vita Liliana Segre.

Il Comune di Luino si impegnerà in favore della commissione per fornire elementi di studio e riscontri provenienti dalla realtà locale, aumentando poi – sempre sul territorio – l’interazione e la collaborazione con scuole e associazioni per coltivare la memoria dell’antifascismo, aderendo inoltre alla “Rete dei comuni per la memoria, contro l’odio e il razzismo”.

La mozione come detto è stata accolta, con un emendamento però. Voluto dalla maggioranza e con cui accanto all’impegno “nella lotta contro tutti i totalitarismi“, viene aggiunto anche il riferimento a quelli di matrice comunista. Per consultare il testo integrale della proposta, cliccare qui.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127