Luino | 10 Aprile 2020

Luino, l’attivista Cipriano: “Non andate in Pronto Soccorso, prima chiamate il medico di base”

L'attivista grillino si rivolge al Comune e ai consiglieri di minoranza: "Perchè nessuno fa un appello alle persone che hanno sintomi? Luino non è un'isola felice"

Ospedale Luino, Pellicini:
Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Come prima cosa un grande plauso ai medici e al personale del nostro ospedale, molti li conosco da anni e nutro per tutti indistintamente una grande stima. Sono in buona parte persone che conosciamo nel quotidiano e sfido i politici locali a dire che non ne conoscono nemmeno uno per avere le dovute informazioni o per dire di non rendersi conto della situazione della struttura luinese”.

Inizia così un comunicato stampa inviato questa mattina da Gianfranco Cipriano, attivista del Movimento 5 Stelle nel paese lacustre, dove affronta le problematiche legate all’Ospedale di Luino e si rivolge ad amministratori di maggioranza e ai consiglieri di minoranza che, nella giornata di ieri, hanno inviato una lettera all’ASST dei Sette Laghi, chiedendo delucidazioni in merito a quanto sta accadendo in Ospedale durante questo grave periodo di emergenza dettato dal Coronavirus.

“Cari consiglieri – continua Cipriano -, ogni giorno e da tempo, al Pronto Soccorso di Luino, come credo in ogni ospedale d’Italia, passano e attendono il trasferimento diversi pazienti Covid, o presunti tali data la scarsità di tamponi, provenienti da tutte le località limitrofe. L’accesso al pronto soccorso di Luino è ad oggi approssimato alla meglio per verificare la presenza di sintomi prima dell’attesa del proprio turno, senza particolari dettami e protezioni per l’operatore. Questo non può bastare, gli operatori stanno facendo il massimo”.

Una cosa che ritengo grave è che né sindaco né preposti – incalza ancora il pentastellato luinese -, facciano appelli al non recarsi al Pronto Soccorso con sintomi, bensì a restare a casa rivolgendosi al medico di base come da direttive del Ministero della Salute. Al sindaco ho scritto circa dieci giorni fa ma nessuna risposta. Mi fa davvero specie, inoltre, che la minoranza anziché incalzare duramente abbia inviato semplicemente una letterina con domande che in parte trovano risposte nei fatti…”.

“Capiamoci – va avanti il grillino lacustre -, questo non significa allarmare ma essere obiettivi e se qualcuno poi si allarmasse un po’ magari servirebbe a capire che non siamo proprio in un’isola felice… Mi fa poi impallidire il commento del consigliere regionale leghista Cosentino in merito al ‘tempestivo’ sopralluogo del DG Bonelli: ‘In uno dei tanti momenti di confronto con le autorità sanitarie locali abbiamo parlato anche dell’Ospedale di Luino e la direzione ospedaliera Asst dei Sette Laghi si è dimostrata, ancora una volta, molto attenta alle proprie strutture e veloce nel trovare soluzioni per migliorare la qualità del servizio ospedaliero verso i pazienti'”.

“Avanti così… veloce. Cari amministratori, cosa dovrebbe accadere per farvi togliere i guanti bianchi e opporvi duramente a questo sistema?“, conclude l’attivista grillino luinese.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127