Stresa | 31 Marzo 2020

Coronavirus, a Stresa i carabinieri donano parte del loro stipendio ai cittadini in difficoltà

Il sindaco Bottino ringrazia pubblicamente i quindici militari e il maresciallo maggiore Lui, mentre nasce il fondo "StresAiuta" per i contributi volontari

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

E’ una bella storia di solidarietà e generosità quella che arriva dalla sponda piemontese del lago Maggiore. A Stresa, come riporta oggi La Prealpina, i carabinieri della stazione locale hanno deciso di devolvere parte dei loro stipendi alle persone più vulnerabili della città, a coloro che sono maggiormente esposti alle ricadute economiche della crisi sanitaria in corso e che si trovano attualmente senza lavoro.

I militari continueranno a farlo fino a quando l’emergenza coronavirus non smetterà di essere una minaccia per la vita quotidiana, anche se il loro gesto, almeno inizialmente, non era destinato alle attenzioni della stampa.

Il maresciallo maggiore James Lui e i suoi quindici uomini avevano infatti deciso di agire senza dichiararsi pubblicamente, ma per il sindaco di Stresa, Giuseppe Bottini, un simile atto non poteva proprio passare inosservato.

E’ così arrivato un comunicato stampa con cui il primo cittadino ha voluto riconoscere la bontà dell’azione, ringraziando i militari, a cui sono andati successivamente anche i complimenti del comandante provinciale dell’Arma, il tenente colonnello Alberto Cicognani. “So che non avrebbero voluto renderlo pubblico – ha affermato tramite le pagine de La Prealpina -. E’ stata un’iniziativa spontanea. I nostri stipendi non sono alti, ma ci sentiamo già fortunati ad avere un lavoro di questi tempi, e così ognuno sta contribuendo a suo modo. La Stazione di Stresa ha voluto compiere questo bel gesto”.

In città le famiglie a rischio sono in totale quattro, e oltre ai fondi previsti dal governo, con i cosiddetti “buoni spesa”, per un totale di 25 mila euro, la giunta è pronta all’attivazione del fondo “StresAiuta”, che raccoglierà parte delle indennità degli assessori e sarà inoltre aperto alle donazioni volontarie dei cittadini.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127