Luino | 17 Marzo 2020

Coronavirus: denunciate 14 persone tra Luino, Germignaga, Rancio e Laveno

Tra loro due 16enni, in possesso di hashish, e una 30enne, alla guida in stato di ebbrezza tre volte oltre il limite. Denunciati tre uomini nella zona del Carrefour

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Lunedì pomeriggio di pattuglie e posti di controllo da parte dei carabinieri della compagnia di Luino disposti dal comando provinciale di Varese per contrastare le eventuali inosservanze dei provvedimenti dell’autorità in relazione al Dpcm, che impone limitazioni sugli spostamenti durante questa emergenza Coronavirus. In tutto sono state denunciate 14 persone che si trovavano fuori dalla propria abitazione senza giustificato motivo.

In particolare le violazioni sono state accertate nei Comuni di Luino e Germignaga da parte dell’aliquota Radiomobile ma anche Rancio Valcuvia e Laveno Mombello. In un’occasione, a Germignaga, i militari hanno controllato due 16enni che, non solo non hanno potuto dimostrare un valido motivo del perché si trovavano sulla pubblica via, ma sono stati anche trovati in possesso di una modica quantità di hashish, motivo per il quale sono stati segnalati alla prefettura di Varese quali assuntori.

A Luino, sempre nei pressi del solito supermercato Carrefour di via XXV Aprile, il rigore della normativa non ha fatto desistere alcuni perditempo di stazionare nell’atrio del condominio ove si trova il negozio. Per questo motivo i carabinieri hanno denunciato per la seconda volta tre uomini, noti all’ufficio, di cui uno straniero.

A Laveno Mombello, i carabinieri della locale stazione, hanno denunciato due uomini residenti in comuni limitrofi che, all’atto del controllo, si trovavano nei pressi dell’imbarcadero senza dover prendere alcun mezzo pubblico né attendere ad esigenze particolari tali da giustificare la loro presenza in loco.

Poco prima di mezzanotte, per le strade di Luino, infine, la pattuglia della locale stazione ha intimato l’alt ad un’utilitaria condotta da una donna di 30anni residente in città. Stante le sue condizioni è stata sottoposta al test dell’etilometro ed è risultata positiva con un tasso di quasi 1.5 g/l. Mentre, a bordo della macchina, vi erano due altre persone, sempre di Luino, che non hanno fornito un valido motivo circa il loro spostamento a quell’ora. Motivo per il quale sono stati tutti e tre segnalati per la violazione prevista dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127