Milano | 19 Febbraio 2020

“Fa’ la cosa giusta!”, a Milano ci sarà anche “Le Asine Del Bricco” di Germignaga

Tante le realtà dalla provincia di Varese alla fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Ecco tutto il programma della manifestazione

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Dal 6 all’8 marzo 2020, torna l’appuntamento con “Fa’ la cosa giusta!”, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, organizzata da Terre di mezzo Editore, che quest’anno giungerà alla sua diciassettesima edizione e si terrà a fieramilanocity. Centinaia di espositori e un ricco calendario di incontri, laboratori e presentazioni, a ingresso gratuito per tutti i visitatori.

Dalla provincia di Varese saranno molte le realtà che verranno ad animare la fiera, nelle sue numerose aree espositive.

Da Cislago nella sezione Cosmesi Naturale e Biologica torna Sapone Marino Equo e di Più, che si occupa della vendita di prodotti di cosmetica ecosostenibile, distribuiti in prevalenza alle botteghe del commercio equo e solidale e ai G.A.S., inoltre si impegna a sostenere progetti di solidarietà nel sud del mondo.

Da Germignaga nella stessa sezione, torna “Le Asine Del Bricco”, azienda agricola che produce latte di asina, prezioso per il suo profilo biochimico, la sua alta digeribilità e il suo gradevole sapore. Inoltre rappresenta un valido alimento per chi soffre di allergie o intolleranze agli altri tipi di latte di origine animale. In fiera porterà una linea di cosmetici naturali, indicata anche per le pelli più delicate e sensibili, a base di questo ingrediente e altre materie prime vegetali, prive di siliconi, coloranti e parabeni.

Nella sezione Servizi per la Sostenibilità e Mobilità da Gallarate, ci sarà il Gruppo di Acquisto Ibrido, che propone l’acquisto in gruppo di auto e veicoli a basso impatto ambientale: ibridi, elettrici, plug-in e GPL, per promuovere la mobilità sostenibile. Inoltre organizza anche la GAI Economy Run, una gara tra auto ibride al minor consumo.

Tante le proposte nella sezione Critical Fashion: abbigliamento e accessori realizzati con materiali riciclati o di riuso, filati biologici o naturali, materie prime organiche, tinture vegetali.

Da Gerenzano torna Monilidarte, realtà nata dall’incontro tra Diana, che dopo aver studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera, si dedica ai gioielli e Francesco, che nutre una passione per la lavorazione del metallo e la fotografia. Insieme, i due artigiani creano un gioco di forme tra equilibrio e dinamicità, tra il gioiello e il corpo che lo indossa. Leggerezza e sintesi, per pezzi unici, anche su misura, realizzati in argento, bronzo, rame, oro, pietre e diamanti etici con certificazione Ethical Diamond.

Annie’s, da Gallarate, è una linea di accessori, gioielli e complementi di arredo creati e realizzati da un team di stilisti e designer. Borse, sciarpe e abbigliamento in tessuto jacquard. Da Busto Arsizio ci sarà BlackMilk-Fatto a mano, borse e piccoli accessori originali e trasformabili che si adattano a ogni esigenza, ad esempio uno zaino può diventare una shopper o una pochette un pratico marsupio, e viceversa. Da Samarate arriva Vestimenta Mea, realtà che realizza capi semplici ed eleganti, di varie forme e colori, per uno stile unico e sorprendente.

All’interno dello spazio creativo e culturale Salumeria del design, da Gallarate, torna Camilla Fa Mercato: creazioni di stoffa, caratterizzate da forme morbide, semplici e colorate che nascono dalla passione per la manualità e la voglia di sperimentare tecniche diverse e creative nel rispetto dell’ambiente. Utilizza materiali di riciclo, come scampoli e camere d’aria in disuso. Anche quest’anno, nella sezione Turismo Consapevole e Percorsi da Gazzada Schianno, ci sarà VareseNews.

Fa’ la cosa giusta! 2020 sarà anche l’occasione per conoscere La Via Francisca del Lucomagno, antico percorso di 510 chilometri che da Costanza attraversa tutta la Lombardia fino a Pavia (dove si collega con la Via Francigena). Un tracciato romano-longobardo che, dal lago di Lugano al Sacro Monte di Varese, fino all’abbazia di Morimondo, si snoda tra siti del Patrimonio Unesco e del Fai, parchi naturali e vie d’acqua. Diversi saranno i momenti di incontro per scoprire luoghi, sapori, tradizioni tipiche e curiosità di questo nuovo cammino.

Durante i tre giorni di fiera si farà una panoramica delle aree naturali, dei borghi antichi e delle bellezze architettoniche nella parte italiana del percorso. Ci saranno degustazioni di prodotti tipici del territorio, come l’olio del varesotto, e incontri per scoprire le buone pratiche per l’accoglienza dei viandanti. Si parlerà anche di tecnologia e digitale, con la presentazione dell’app Geoguida 6.0 e l’incontro con Andrea Suriani, youtuber di “Scoprire Viaggiando”. Si racconteranno infine esperienze di turismo accessibile (le barriere più grandi sono quelle della mente) e si farà una riflessione comune su come i cammini abbattono le frontiere.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127