Brissago Valtravaglia | 16 Febbraio 2020

“Da oggi l’assicurazione auto diventa familiare”

L’autosalone Cipriano informa sulla nuova normativa che cambierà la vita assicurativa di molte persone. Tutte le novità che prendono il via a partire da oggi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’estensione dell’assicurazione familiare a veicoli diversi e anche in caso di rinnovo della polizza entrerà in vigore come previsto oggi, domenica 16 febbraio; la manovra prevede che si possa chiedere la classe di merito del parente più virtuoso.

La nuova norma, approvata con un emendamento nel Dl fiscale, consentirà a un nucleo familiare di assicurare tutti i veicoli, indipendentemente che si tratti di un mezzo a due o quattro ruote, usufruendo della migliore classe di merito presente all’interno del nucleo.

La misura vale sia per un rinnovo dell’assicurazione che per la stipula di una nuova assicurazione auto. Un vantaggio importante, ad esempio, per quegli automobilisti in prima classe che acquistano o hanno già una moto o uno scooter e che, al contrario di quanto accade adesso, potranno trasferire la CU maturata sulle quattro ruote alle due ruote, con evidenti vantaggi economici.

Un esempio: il possessore di un’automobile in prima classe che decide per la prima volta di acquistare una moto con la normativa vigente fino ad oggi avrebbe dovuto stipulare una nuova assicurazione sopportando i costi di una quattordicesima classe poiché non era è possibile trasferire la classe di merito dall’auto a un veicolo a due ruote.

Con la nuova norma, invece, la classe di merito maturata sull’auto passerebbe anche alle due ruote con un importante risparmio. Da ora l’Rc auto familiare vale anche da auto ad auto. Il sistema assicurativo, grazie alla Legge Bersani, consentiva già ai membri di una famiglia di utilizzare la classe di merito più favorevole maturata su un’automobile per assicurare un’altra auto, ma solo nel caso in cui di il veicolo entrava per la prima volta in possesso della famiglia (indipendentemente dal fatto che il mezzo fosse nuovo o usato). Con l’Rc familiare decade anche questo vincolo quindi gli automobilisti italiani potranno utilizzare la classe di merito più favorevole per assicurare anche veicoli già di proprietà del nucleo familiare.

Rimarranno tuttavia esclusi da questa nuova misura tutti gli assicurati che hanno causato un incidente nei cinque anni precedenti.

“Ma attenzione al malus – continua Gianfranco Cipriano titolare dell’autosalone -, un emendamento fa sì che vi sia una penale nel caso in cui il beneficiario del contratto familiare con veicolo di diversa tipologia (presumibilmente moto o motorino) causi un incidente, ma solo con danni superiori a 5.000 euro; in tal caso il soggetto potrà subire alla successiva stipula (solo lui e non gli altri familiari) un declassamento di 5 classi di merito”.

In allerta le associazioni consumatori pronte a raccogliere le segnalazioni degli utenti e denunciare le compagnie assicurative che adotteranno una politica ambigua sulle tariffe.

“Da oggi le imprese assicuratrici sono obbligate ad applicare le disposizioni sull’rc auto familiare – afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi – . In caso di ostacoli o rifiuti a mettere in atto i vantaggi previsti dalla nuova normativa, saremo costretti a denunciare le compagnie in Procura; in tal senso invitiamo tutti gli automobilisti italiani a segnalare al Codacons comportamenti anomali o scorretti o difficoltà ad esercitare i propri diritti” (Codacons Lombardia 0229419096).

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127