Cocquio Trevisago | 12 Febbraio 2020

Trofeo Binda e da Moreno, a Coquio la parola alle cicliste di ieri e oggi

Si è tenuto venerdì 7 febbraio, presso il Teatro SOMS di Caldana, il talk show organizzato da Mario Minervino e dal suo team

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Mentre la Cycling Sport Promotion sta mettendo a punto gli ultimi dettagli del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio U.C.I. Women’s World Tour” e del “Trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Alfredo Binda Nations’ Cup Junior Women”, venerdì 7 febbraio, Mario Minervino e il suo team hanno organizzato un talk show, una serata nella quale le protagoniste sono state le atlete e le loro parole.

Al Teatro SOMS di Caldana di Cocquio Trevisago sono intervenute infatti Silvia Pollicini, Ilaria Sanguineti, Chiara Consonni e Teniel Campbell del Team Valcar – Travel & Service, Alice Gasparini ed Elena Franchi del team Eurotarget – Bianchi – Vittoria, Simona Frapporti (fresca vincitrice in Australia) e Silvia Valsecchi del team BePink, Gaia Saporiti di Liv Italia ed Angelica Brogi (Aromitalia – Basso Bikes – Vaiano). Con loro due grandi ex campionesse, Noemi Cantele e la “pioniera” Morena Tartagni.

Nella graziosa cornice del teatro di Caldana, con la regia di Lorenzo Franzetti, si sono confrontate tre generazioni di cicliste. Simpatia, sorrisi, ma anche questioni delicate hanno consentito al pubblico di conoscere meglio il movimento ciclistico femminile che vedremo protagonista, ai massimi livelli, il prossimo 22 marzo.

A dieci anni da “Bici & mimosa” (storico talk show della Cycling Sport Promotion) i temi non cambiano: le ragazze del ciclismo hanno diritto, giustamente, alla stessa dignità degli altri sportivi considerati “professionisti”. Oggi, le ragazze che fanno ciclismo ad alto livello girano il mondo tutto l’anno, parlano due o tre lingue, studiano management nello sport, sono preparatissime tecnicamente, sono mediamente molto più istruite dei loro colleghi maschi, ma in Italia non vengono considerate atlete professioniste a tutti gli effetti, benché molte cose stiano cambiando. Lentamente.

“Bisogna continuare a parlarne e a scrivere, bisogna continuare a investire nel ciclismo femminile. Noi ci crediamo da molti anni e con noi ci sono sponsor e amministratori locali che hanno fiducia in questo meraviglioso sport. Ringrazio in modo particolare il sindaco di Cocquio Trevisago, dottor Danilo Centrella e tutti gli sportivi che hanno partecipato alla serata”, ha concluso Mario Minervino che ha dato appuntamento per il 22 febbraio, giorno della presentazione ufficiale delle due gare che registrano le iscrizioni di tutte le migliori squadre di club e squadre nazionali al mondo.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127