Casalzuigno | 11 Febbraio 2020

Casalzuigno, uomo minaccia di suicidarsi: i carabinieri gli salvano la vita

Fondamentale l'intervento di un maresciallo negoziatore, appartenente al Nucleo Investigativo dell'Arma, per mediare in circostanze come queste ed evitare il peggio

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Un uomo, classe 1967, oggi, martedì 11 febbraio, intorno alle 12, è salito su un tetto di un edificio di via Garibaldi a Casalzuigno, da dove ha minacciato di volersi lanciare, probabilmente con l’intento di farla finita.

Dopo la segnalazione al Numero Unico Emergenza, però, sul posto sono arrivati gli uomini della Compagnia di Luino, coadiuvati dal comandante della stazione dei Carabinieri di Cuvio, il Maresciallo Maggiore Roberto Notturno e il comandante della Stazione di Luino, il Luogotenente Salvatore Lo Sciuto.

Insieme a loro anche un maresciallo dell’Arma, negoziatore del Nucleo Investigativo, che ha preso in mano la situazione. Si tratta di un sottufficiale formato dal comando provinciale proprio per circostanze di pericolo come queste, dove bisogna intervenire con estrema delicatezza per cercare di convincere il diretto interessato a cambiare idea.

Così, dopo un dialogo intenso e lungo con l’uomo che minacciava di togliersi la vita, durato quattro ore circa, il carabiniere è riuscito a farlo desistere dal suo intento, facendogli cambiare idea: l’uomo, infatti, ha abbandonato la copertura dell’edificio autonomamente. Sul posto anche gli operatori del 118 e vigili del fuoco, che hanno seguito le operazioni di soccorso, fortunatamente senza tragiche conseguenze.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127