Cassano Valcuvia | 5 Febbraio 2020

“Il Principe Mezzanotte”, paure e meraviglie al Teatro di Cassano Valcuvia

Lo spettacolo per bambini di Alessandro Serra andrà in scena domani, venerdì 7 febbraio, alle ore 21, all'interno della stagione "Latitudini". Ecco il programma

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Venerdì 7 febbraio, alle ore 21, la stagione Latitudini del Teatro Comunale di Cassano Valcuvia propone lo spettacolo “Il Principe Mezzanotte”, finalista al Premio scenario infanzia 2008 e premiato come miglior spettacolo dall’Osservatorio Critico degli Studenti “per la scenografia efficace e piena di inventiva, l’originalità del testo e la capacità di coinvolgimento del pubblico”.

Alessandro Serra, regista, autore del testo ma anche del disegno luci e delle scene, ha realizzato un’opera originale e fantasiosa per bambini – a partire dai 5 anni – mescolando sapientemente diverse tecniche teatrali: prosa, teatro d’immagine, teatro d’ombre e teatro corporeo, per coinvolgere lo spettatore a tutto tondo, da un punto di vista visivo ma anche sonoro.

Per questo motivo, lo spettacolo saprà affascinare anche gli adulti che, proprio come i piccoli, saranno accolti in una cornice del Teatro Comunale di cassano Valcuvia completamente stravolta e che stupirà il pubblico fin dall’entrata in sala.

Quella che verrà messa in scena è una storia misteriosa, divertente e buffa, ma anche un po’ paurosa. Un carosello di personaggi bizzarri e grotteschi saranno interpretati da Andrea Castellano, Marco Vergati, Silvia Valsesia, in un’atmosfera magica e misteriosa creata per mezzo di luci, melodie e il teatro delle ombre di Chiara Carlorosi.

Alessandro Serra, Premio UBU 2017, il riconoscimento più importante per il teatro italiano, si misura con un’opera per bambini tratta dal Iibro “Il Principe Mezzanotte”, edito in Italia da Edizioni Corsare, per affrontare temi importanti per la crescita dei bambini come la paura, l’accettazione dell’altro e di se stessi.

Lo spettacolo è stato replicato nelle più importanti rassegne di teatro ragazzi con grande apprezzamento da parte del pubblico e dei critici: “L’orditura delle luci è sapientissima e così l’uso delle melodie che accompagnano l’azione e conferiscono densità d’atmosfera, palpabile e lieve allo stesso tempo. La messinscena si traduce in una continua e libera stimolazione di fantasia, che tuttavia rifiuta l’anarchia di un immaginario generico per essere invece incanalata, plasmata in una cifra specifica che fa della rarefazione favolistica il tramite di traslazione di un messaggio” sottolinea Marianna Masselli, Teatro e Critica.

Prima dello spettacolo, a partire dalle 19.30, apericena presso “Il grotto del sorriso” di Cassano Valcuvia, dove si può mangiare e bere al costo di 10 euro prenotando al numero +39 347 342.6263.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127