EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 21 Novembre 2019

Basket Verbano, punti d’oro al PalaMenotti contro Bosto

Vittoria importante ai danni di uno dei principali avversari in chiave salvezza. Dopo una lunga gara, l'allungo decisivo di Viganò nell'ultimo quarto. 78-61 il finale

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(di Omar Valentini) La legge del PalaMenotti torna finalmente a farsi valere: secondo appuntamento casalingo consecutivo e secondo successo per il Verbano, che dopo la sofferta vittoria di settimana scorsa contro Borsano si ripete in maniera più netta contro il Basket Bosto 2016, squadra più giovane del campionato che ha combattuto per tutti i 40 minuti, cedendo solo nel finale.

I ragazzi guidati da Gianluca Tina e Piergiorgio Manfrè conducono la gara sin dalle prime battute, senza però trovare lo strappo decisivo per mandare la partita in archivio anzitempo. I bianco blu presentano in quintetto il giovane Fossali, dopo la bella prova di settimana scorsa, per dare più verve sui due lati del campo, per contrastare una squadra che fa del ritmo alto e della difesa fisica i suoi punti forti.

La mossa ha successo, perché è il Verbano a sorprendere gli avversari nel primo quarto, grazie anche all’ottimo impatto di Diego Negri e alla fisicità di Ferlin ed Hernandez sotto canestro. Il primo quarto si chiude sul punteggio di 16-8, con il Verbano che manca qualche occasione ghiotta per rimpolpare il proprio vantaggio. Iniziano le rotazioni, e con l’ingresso di Viganò e Paladini dalla panchina si tocca il massimo vantaggio (20-8 al 12’) che però non spegne le velleità degli ospiti: il Bosto infatti continua a spinge ed allunga la propria difesa, mettendo in difficoltà i padroni di casa.

Qualche persa di troppo vale il contro parziale in favore dei varesini, che addirittura impattano sul 23-23 al 17’. Questo è il momento decisivo della partita: il Verbano non si fa prendere dai timori e torna con pazienza a macinare gioco trovando i punti dal cuore dell’area, debolezza degli avversari. Si va così al riposo lungo sul 34-26 in favore del Verbano.

La ripresa vive il medesimo copione di inizio gara: il Verbano mantiene il vantaggio attorno alla doppia cifra, ma il Bosto risponde colpo su colpo agli strappi dei bianco blu, che subiscono qualche fischio dubbio e si ritrovano di colpo con un solo possesso di vantaggio (52-49 all’ultima pausa).

E’ qui che i luinesi si scrollano finalmente di dosso i timori dovuti all’importanza del match in chiave classifica, e finalmente affrontano la zone press avversaria con la giusta cattiveria: è Viganò a determinare l’allungo decisivo, alzando il livello difensivo e soprattutto trovando punti e assist in attacco, addirittura in contropiede. In un attimo il Verbano costruisce quel break inseguito e mai trovato durante la prima metà gara, e in un amen tocca il massimo vantaggio (72-52 al 36’), chiudendo i conti e raccogliendo due punti di incredibile importanza in ottica classifica generale, arrivati contro una diretta avversaria per la salvezza.

Basket Verbano – Basket Bosto 2016 78-61 (16-8, 34-26, 52-49)

Basket Verbano: Negri D. 6, Valentini 3, Badiali, Negri L. 12, Ferlin 9, Fossali 4, Sangiovanni S. 3, Hernandez 14, Paladini 6, Vavassori 2, Sangiovanni A. 9, Viganò 11. Allenatore: Gianluca Tina.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127