EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Ticino | 11 Novembre 2019

Gravi minacce fuori da casa, nei guai un gruppo di giovanissimi

I fatti si sono svolti nel Luganese, dove il padre di un 17enne sarebbe stato minacciato con una pistola da soft-air. Tra le ipotesi di reato anche lo spaccio

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Sono diverse le ipotesi di reato che pendono sui cinque protagonisti – tutti giovanissimi – di un alterco degenerato con gravi minacce presso il domicilio di una delle persone coinvolte, residente nel Luganese.

Minaccia, coazione, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti, infrazione alla Legge federale sulle armi, gli accessori e le munizioni. Queste le accuse per un 20enne, un 19enne, due 17enni e un 16enne, residenti sempre nel Luganese, stando a quanto comunicato dal Ministero pubblico, dalla Magistratura dei minorenni e dalla Polizia cantonale.

Determinanti per il ricorso alle misure cautelari, sono i comportamenti assunti dal gruppo nei confronti di uno dei due 17enni, raggiunto presso la propria abitazione – stando alle prime ricostruzioni – dove il padre sarebbe stato minacciato mediante l’impiego di una pistola da soft-air.

La misura restrittiva della libertà nei confronti dei due maggiorenni è già stata confermata dal Giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC). Le verifiche proseguono al fine di determinare la dinamica dei fatti e i rispettivi ruoli, nonché l’ampiezza dell’attività di spaccio e vendita al dettaglio di stupefacenti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127