Luino | 2 Novembre 2019

Croce Rossa di Luino e Valli, a novembre il nuovo corso per aspiranti volontari sul territorio

Le lezioni al via dopo le presentazioni tra Lavena Ponte Tresa, Germignaga e Creva. Il presidente di CRI Luino e Valli: "Formazione fondamentale per il nostro futuro"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il prossimo 4 novembre partirà il nuovo corso per diventare volontari della Croce Rossa Italiana, dopo le serate di presentazione delle attività che sono già state svolte sul territorio e quelle che si sono tenute negli scorsi giorni a Lavena Ponte Tresa, Germignaga e, infine, a Luino

Il corso sarà strutturato mediante tre livelli. Il primo costituisce lo step iniziale per poter entrare a far parte dell’associazione. Grazie al modulo base, è possibile accedere a tutte le attività di Croce Rossa, ad eccezione di quelle che si svolgono in ambulanza: distribuzione pacchi alimentari per le famiglie in difficoltà, 118 bimbi negli asili, raccolte fondi e banchetti solidali, formazione nelle scuole, diffusione e promozione dei sette principi e del diritto internazionale umanitario.

Fanno parte di questo “pacchetto” anche le attività per i giovani, la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, l’animazione alle feste e alle manifestazioni, l’educazione stradale con campagne specifiche sulla prevenzione dell’alcolismo, il servizio di accoglienza e supporto al campo migranti di Tradate, la collaborazione con le associazioni locali, la gestione delle attività di comunicazione, il supporto nell’organizzazione interna per tante altre mansioni.

Con il secondo livello, giunti al superamento degli esami teorico e pratico richiesti, sarà invece possibile effettuare servizi di trasporto in ambulanza, con malati ed infermi a bordo, presso case di cura e ospedali. Il terzo ed ultimo modulo, consente di diventare soccorritore del 118, e quindi di poter prestare il proprio servizio di volontariato come soccorritori per le emergenze-urgenze.

Finiamo il 2019 a marce ingranate – afferma il presidente della Croce Rossa di Luino, Pierfrancesco Buchi -. I corsi per entrare in CRI sono fondamentali per garantire un futuro alla nostra associazione. L’esperienza che abbiamo e la presenza capillare sul territorio, con tantissime attività, sono il miglior biglietto da visita per dare sicurezza e qualità di attenzione ai cittadini. Dietro di noi abbiamo una storia ed una certezza – sottolinea ancora Buchi – l’autorevolezza della nostra missione, di ciò che rappresentiamo e dei risultati che otteniamo tutti i giorni”.

Il presidente di CRI Luino si sofferma poi in conclusione su tutti i valori alla base dei percorsi di formazione: “Per noi è essenziale puntare su questo comparto, sul codice etico, sul rispetto degli altri e sul plasmare una nuova cultura dell’attenzione al cittadino e al contesto ambientale. Lo facciamo da oltre trent’anni ed oggi ancora più convintamente. Entrare in Croce Rossa significa fare una scelta di campo, abbracciando i nostri principi e la nostra etica, oltre che rispettando le nostre regole”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127